Usa 2016, questa volta Facebook non ha colpe

Social sotto accusa per le “bufale” pro Trump. Zuckerberg: «Follia pensarlo»