Italrugby, il personaggio: Enrico Bacchin, il senza paura

Prima convocazione e subito titolare: «Non temo Visser»