Costa Concordia, la nave arenata vista dal satellite

Il sistema satellitare Cosmo-SkyMed operando in modalità operativa di routine (ogni 16 giorni) ha catturato l'immagine della nave nelle primissime ore dopo il naufragio. Nel caso in cui dovesse fuoriscire greggio dal transatlantico - il cosiddetto Oil-Spin - il sistema si attiverebbe in modalità d'emergenza fornendo immagini ad altissima risoluzione in un tempo brevissimo. Ecco la foto navigabile del Giglio: a destra la sagoma in bianco della nave arentata davanti al porto, nei pressi della costa.

(E' necessario attendere qualche secondo per caricare l'immagine)

Interattivo: rischio catastrofe per la Costa Concordia