I “Grifoncini” di Consonni sono pronti a farsi valere «Stupiremo con il gioco»

I giovani dell’ex capitano partono in casa col Teramo «Non faremo lanci lunghi, vogliamo risultati e prestazioni» 

Maurizio Caldarelli

GROSSETO. S’alza domani il sipario sul campionato Primavera 3 “Dante Berretti”, con l’Us Grosseto di Gigi Consonni che ospita alle 17 al Centro sportivo di Roselle la formazione del Teramo. La squadra biancorossa, inserita nel girone B di questo campionato riservato ai 2003-2004, con la possibilità di schierare due nati nel 2002, si presenta in campo con un organico composto in gran parte dai 2004 che Consonni, ex capitano del Grosseto in Serie B, ha già guidato con ottimi risultati lo scorso anno nel campionato Under 17.


«Abbiamo messo insieme un buon gruppo del 2004 – dice il mister dei grifoncini – con qualche ragazzo che si allena per tutta la settimana con la prima di squadra, come Perrella, e con altri atleti che hanno già esperienze nel torneo Primavera, come Rotondo e Tiberi».

La società del presidente Mario Ceri parte con un duplice obiettivo: di mostrare il lavoro che viene fatto per sul settore giovanile e fare bella figura, magari provando a conquistare un posto nei quartieri nobili della graduatoria.

«Il nostro obiettivo – prosegue Consonni – sarà quello di divertirsi. Non ci sono retrocessioni e questo permetterà di giocare sereni. La prima sarà promossa in Primavera 2, mentre dalla seconda alla quinta disputeranno i playoff. Anche se non è indispensabile – aggiunge –, ovviamente il risultato ti dà l’entusiasmo giusto. Vogliamo giocare a calcio e non effettuare lanci lunghi, come spesso si vede in questa categoria. Dobbiamo essere bravi insomma a cercare il risultato attraverso le prestazioni».

Nove le squadre nel raggruppamento del Grosseto: oltre al Teramo, neo promosso in Primavera 3 dopo essere arrivato secondo alle spalle del Perugia, ci saranno Lucchese, Olbia, Fermana, Imolese, Olbia, Vis Pesaro e Viterbese. «Un girone diverso dal solito – commenta Consonni – che permetterà ai nostri ragazzi di confrontarsi con realtà che magari non hanno mai affrontato. Ci sposteremo dall’Adriatico alla Sardegna, in Umbria e in Emilia-Romagna. Saranno duelli che contribuiranno alla nostra crescita. Vedremo squadre di altre regioni e sarà un bel confronto. Non conosco ancora il valore delle varie formazioni contro cui ci misureremo, ma posso garantire sul valore della nostra squadra e sulla voglia di ben figurare». Consonni lavorerà in funzione anche della formazione di serie C. «Ci sono diversi ragazzi su cui scommettere, che possono fare quello che ha fatto l’attaccante classe 2004 Mattia Bifini, ingaggiato dal Genoa, in Serie A, nell’ultimo giorno di mercato. Lamberto Magrini e il suo staff seguiranno con attenzione il nostro gruppo, per verificare quelli che possono essere promossi in prima squadra e quelli da far crescere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA