I “bolidi del mare” a duello Real Sailing contro Alinghi è una sfida all’ultimo respiro

Maurizio Caldarelli

SCARLINO. Riprende oggi nelle acque del golfo il grande duello tra Real Sailing Team e Alinghi per la vittoria del primo circuito della spettacolare classe TF35.


Alle 14 prenderà il via la prima di 12-16 regate che fino a domenica regaleranno grande spettacolo davanti alla Marina di Scarlino. Agli appassionati di vela sembrerà di assistere alla Coppa America, con i foil spinti dal vento che faranno volare le imbarcazioni. Le sette “formula uno” del mare riprendono a gareggiare a due settimane di distanza dalla sesta tappa, che ha visto Real Team di Esteban Garcia, con Sébastien Col e Denis Girardet alla tattica, chiudere le dodici prove con un solo punto di vantaggio (19 contro 20) su Alinghi di Ernesto Bertarelli, con il tattico Nicolas Charbonnier. Le due capoclassifica hanno vinto quattro regate a testa, come ha comunque fatto anche Spindrift, terza in graduatoria. Un testa a testa appassionante, che ha caratterizzato i primi quattro giorni a Scarlino, con le due imbarcazioni che sono state addirittura alla pari dopo le prime tre regate del secondo giorno. «Ci siamo divertiti molto a navigare qui a Scarlino - ha detto l’italo-svizzero Ernesto Bertarelli - con un’ospitalità e un’organizzazione esemplari. Le condizioni erano perfette, il TF35 ha reagito bene in mare. In queste due settimane abbiamo apportato alcune migliorie per essere ancor più competitivi».

Soddisfazione per la perfetta organizzazione dello Yacht Club Isole di Toscana di Scarlino ha espresso anche Nicolas Charbonnier. «Il vento era più stabile che sul lago di Ginevra, il che ha creato meno differenze tra le barche: era molto serrato e interessante. Il duello con il Realteam è stato intenso. Finire a un solo punto di distanza da loro ogni sera e dopo quattro giorni lo illustra perfettamente».

«Il Gran Premio di Scarlino – ha sottolineato Sébastien Col, tattico di Real Team – è stata una delle sfide più formidabili che la squadra ha affrontato quest’anno. Grazie anche all’innesto di Lucien Cujean, reduce dai Giochi di Tokyo 2020, siamo riusciti a tenere testa ad Alinghi. Il nuovo arrivato ha portato il suo bagaglio di esperienza». La classifica generale alla vigilia dell’ultima tappa: 1. Realteam 5 punti; 2- Alinghi 7; 3- Spindrift 13; 4- Ylliam XI 16; 5- SailFever 17; Zoulou 18; Zen Too 24.

© RIPRODUZIONE RISERVATA