Il segreto del successo del Sorano sta anche nei suoi tre portieri