Baseball, è pronto il calendario 2015 della A

Il via il 4 aprile: Grosseto debutterà a Viterbo, Castiglione in casa con la matricola Picena

GROSSETO. Scatterà sabato 4 aprile il campionato 2015 di serie A federale di baseball. La nuova stagione è stata varata ieri nella sede Fibs Emilia-Romagna a Bologna. Le 24 società che parteciperanno al prossimo torneo hanno deciso pochissime variazioni, anche se quella sui playoff lascia onestamente perplessi. Dopo un girone di andata e ritorno, le prime tre disputeranno i playoff con quattro gironi di tre squadre. Confermate anche le due inutili settimane di sosta nel mese di agosto. Invariato il resto. Rinunciano Rimini Riviera e Piacenza, sostituite da Crocetta Parma e Paternò. Decise sanzioni pesanti per le rinunce.

Il debutto delle maremmane. Nella prossima stagione Grosseto Baseball e Jolly Roger Castiglione si alterneranno in casa. I biancorossi campioni in carica debutteranno a Viterbo,mentre i ragazzi di Rullo ospiteranno al Casa Mora la matricola Potenza Picena. L’esordio casalingo del team di Minozzi è fissato per l’11 aprile contro gli Athletics Bologna.

Obiettivo scudetto bis. «Vogliamo ripetere la stagione 2014 – dice il direttore sportivo del Grosseto Alessandro Boni (nella foto) – e crediamo di poter mettere in piedi una rosa in grado di poter vincere nuovamente lo scudetto. Il girone? È da vincere, dopo che il Padule si è indebolito e le altre non sembrano alla nostra altezza».

Avete rimpianti per aver rinunciato all’Ibl?

«È stata una scelta ponderata: abbiamo deciso di investire sui giovani, invece di partecipare all’Ibl. Risaliremo sul massimo palcoscenico quando sarà il momento. Non vogliamo fare il passo più lungo della gamba».

Mercato quasi concluso. Non ci saranno rivoluzioni nel roster del Grosseto 2015. Persi Bischeri (che diventerà tecnico), Ermini, Oberto (a San Marino), Santaniello (a Nettuno), Cufré e Scotti (non confermati), il diesse Boni ha già provveduto a rinforzare la squadra con i lanciatori Junior Perez (dal Padule), Nicola Mega e Marco Manuguerra (dal Jolly Roger); il ricevitore Filippo Attriti (dal Jolly) e gli interni Gentili (dal Viterbo) e Manuel Bindi (dal Padule).

Dal florido vivaio dello Junior Grosseto arriveranno invece due promettenti sedicenni, Tommaso Giannini e Mirko Ferri. A fine maggio invece è atteso il ritorno di Nico Garbella, che sta concludendo il college negli Stati Uniti. Ovviamente confermato Marquez.

«Per completare l’organico – sottolinea Boni – potrebbe arrivare un lanciatore dell’Accademia, da affiancare ai giovani Pancellini e Zanobi».

Maurizio Caldarelli