Grosseto, per tre giorni la città è capitale dell’atletica

Fotoservizio di Agenzia Bf una delle tante immagini della cerimonia inaugurale in centro

Decollano i “non stadia” con oltre 1.200 iscritti. Tra le stelle c’è Nshimirimana, ecco chi sono gli altri grossetani in gara

GROSSETO. Per tre giorni la città sarà la capitale dell’atletica leggera master non stadia, con 1.227 atleti iscritti alle sette discipline inserite nel programma (10, 20 e 30 km di marcia, 5 e 10 km di corsa, nordic walking e mezza maratona) che rappresenteranno ben 27 nazioni, compresa Città del Vaticano, che per la prima volta si presenta con sei rappresentanti. Fuori classifica ci saranno comunque anche portacolori di Algeria, Arabia Saudita e Uganda.

Un nutrito gruppo di atleti over 35 ha partecipato ieri pomeriggio alla cerimonia inaugurale. Preceduto dai tamburini della Compagna Aldrobrandesca di Campagnatico, il lungo corteo ha attraversato corso Carducci per sistemarsi in piazza Dante, dove è stato accolti dal sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, dall’assessore allo sport Fabrizio Rossi, dal presidente del comitato organizzatore Ernesto Croci, dalla presidente dell’Ema Valentina Fedjuschina e dalla cantante lirica Cinzia Monari, che ha eseguito l’inno di Mameli e la canzone ufficiale di Grosseto 2022, “Insieme”, arrangiata da Fabrizio Biscontri, insieme a Gabriele Milani e Davide Piscopo.


I gruppi di atleti più nutriti sono stati quelli della Svizzera e dell’Italia padrona di casa, che avrà in questa tre giorni continentale addirittura 823 atleti-gara. Tra le stelle della manifestazione c’è anche Joachim Nishiminirana, alla quarta partecipazione, dopo quelle di Grosseto 2015, Ungheria e Portogallo, che ieri ha letto il giuramento insieme all’assessora Simona Rusconi – attesa oggi pomeriggio alla prova dei 10 chilometri – a Elena Rossi, Riccardo Ciregia (volontari), Sofia Delli Castelli e Andrea Morrone (giudici).

Nshimirimana in questa edizione si è iscritto solo alla mezza maratona. «Il tempo passa anche per me – sorride – non voglio rischiare di farmi male, ho preferito iscrivermi a una sola gara, ma fatta bene. Sono abbastanza ottimista sull’esito finale». Nsmirimana, 48 anni, che ha partecipato alla maratona dei Giochi di Atene 2004 e di Pechino 2008 con la maglia del Burundi, vanta ben sei medaglie europee, delle quali quattro d’oro vinte a Grosseto.

Questo pomeriggio coronerà il sogno di partecipare alla prestigiosa manifestazione anche il veterano degli atleti di casa, Azelio Fani, che disputerà la 10 km nella categoria m80. «Sette anni fa – precisa – avevo subito un piccolo infortunio, ma stavolta sono contento di essere al via. Sarà la maniera migliore per festeggiare i cinquant’anni di attività podistica».

Oggi in scaletta le prime due gare, la 10 chilometri di marcia e la 10 km di corsa. La Track & Field Grosseto, campione d’Italia in carica nella marcia maschile 2021 e e vicecampione in campo femminile, punta alle prime medaglie di questa 18ª edizione con Michela Ambrosio, Sandra Franceschini e Gennaro De Lello. In gara anche altri atleti grossetani: Rosaria Olivieri, Anna, Bencivenga, Biagio Giannone, Maurizio Marandola Teresa Aufiero (f75), Alessandra Canuti.

Nei 10 chilometri di corsa da tenere d’occhio Claudio Nottolini e Gabriele Lubrano, che puntano ad un posto di rilievo nella loro categoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA