Follonica, sequestrati oltre 20mila ricci di mare pescati illegalmente: multe per 41mila euro ai pescatori notturni

Sono stati sequestrati 20mila ricci di mare pescati illegalmente

Si tratta del bilancio di una complessa attività operativa condotta dalle forze dell'ordine contro l'attività abusiva in mare

FOLLONICA. Oltre 20mila esemplari di ricci di mare sequestrati insieme alle attrezzature da pesca subacquea, e 41mila euro di multe: è il bilancio di una complessa attività operativa, iniziata sul finire dello scorso anno e terminata alle prime luci dell'alba di giovedì 12 maggio dal personale della Guardia costiera di Piombino, volta a tutelare le risorse biologiche marine e, in particolare, a contrastare la pesca illegale del riccio di mare. I militari infatti hanno effettuato l'ennesimo blitz, questa volta in località Pratoranieri e Fosso Cervia del comune di Follonica, che grazie ad una preliminare e mirata attività di intelligence sul territorio e alla , collaborazione con i cittadini, ha consentito di arrestare un prolungato tentativo di pesca illegale, iniziato attorno alla mezzanotte e terminato alle 5 del mattino. In tutto sono state 29 le sanzioni comminate in questi mesi ai pescatori illegali, che hanno violato le norme che prevedono il divieto di pesca subacquea in ore notturne, il superamento del quantitativo quotidiano di esemplari pescabili a persona, il divieto di pesca in apnea con l'ausilio di bombole e il divieto della pesca del riccio nei mesi di maggio e giugno tentando, in alcuni casi, di eludere i controlli con conseguente intralcio alle indagini.