L'uomo scomparso da Follonica sta bene e torna a casa

Riccardo Bertocci

Si chiude nel migliore dei modi il caso del consulente del lavoro che aveva fatto perdere le sue tracce a Grosseto

FOLLONICA. Si conclude nel migliore dei modi e con il rientro a casa il caso di Riccardo Bertocci, il 60enne follonichese che era sparito nel nulla nel pomeriggio di mercoledì 26 gennaio. La Prefettura può così chiudere la procedura legata alla sua scomparsa e che ha visto impegnate fino all'ultimo le forze dell'ordine. La sua sparizione, approdata anche nella trasmissione "Chi l'ha visto?", aveva messo in allarme l'intera comunità follonichese e in primis la famiglia, che pure era riuscita ad avere due contatti con l'uomo. 

«Sarò del tutto tranquilla solo quando Riccardo tornerà a casa ma per lo meno dopo le telefonate di giovedì siamo un po’ più sereni», aveva detto solo poche ore fa con voce rotta dalla tensione Antonella Pedinelli, la moglie di Bertocci. Il consulente del lavoro era scomparso mercoledì sera dopo un appuntamento all’ufficio di Grosseto dell’agenzia delle entrate. Riccardo, 60 anni, ha chiamato la moglie due volte nella giornata di giovedì, poche parole che ancora non hanno spiegato le ragioni alla base del suo allontanamento ma che per lo meno hanno schiarito un panorama che solo 24 ore prima era tremendamente nebuloso. Adesso, finalmente, il caso si chiude per il meglio (notizia in aggiornamento)