Consulente del lavoro scomparso nel nulla: la prefettura attiva il Piano "speciale"

Due immagini di Riccardo Bertocci, il professionista follonichese scomparso il 26 gennaio 2022

Il follonichese Riccardo Bertocci manca da casa dal 26 gennaio. Voci di una telefonata alla moglie riaccendono la speranza

GROSSETO. La prefettura di Grosseto ha attivato nella mattinata di oggi, 27 gennaio, il "Piano persone scomparse" per coordinare le ricerche di Riccardo Bertocci, il consulente del lavoro folloniche scomparso da mercoledì 26 gennaio.

Questo la descrizione della prefettura: "Corporatura media, capelli brizzolati, occhi maroni, altezza 1,85, al momento della scomparsa vestito con giaccone nero e jeans blu. In caso di riconoscimento contattare immediatamente il numero 112".

Di Bertocci non si hanno più notizie dalle 13,30 del 26 gennaio, dopo un appuntamento dell'uomo allo sportello dell’agenzia delle entrate di Grosseto. La notizia della scomparsa è stata lanciata dal programma di Rai Tre “Chi l’ha visto” mercoledì sera.

La moglie, che lavora assieme a lui nello studio, ha provato a contattarlo attorno alle 13,30 al cellulare senza ottenere risposta, entrambi i telefonini in possesso del professionista follonichese sono risultati spenti. Poco dopo l’auto di Bertocci è stata ritrovata nel parcheggio della stazione ferroviaria di Grosseto, aperta e con dentro le chiavi, ma del commercialista nessuna traccia.

Nel pomeriggio si è diffusa la voce - non confermata da fonti ufficiali - che l'uomo avrebbe contattato la moglie. Un flebile segnale di speranza in una vicenda, tuttavia, ancora di là da essere conclusa e sulla quale proseguono le indagini delle forze dell'ordine coordinate dalla prefettura.