Contenuto riservato agli abbonati

Stabilimento balneare di Orbetello assume: «Cerco soltanto i vaccinati»

Daniele Avvento e lo stabilimento balneare La Capannuccia

L’obbligo è previsto fino al 15 giugno. Il gestore va anche oltre: «Voglio dare un segnale e far star tranquilli i clienti: da noi vacanze in sicurezza»

ORBETELLO. Assume solo vaccinati. Lo dice il nuovo decreto sul contenimento della pandemia: dal 15 febbraio al 15 giugno ci sarà l’obbligo per i lavoratori di recarsi sul posto di lavoro con il super green pass. Ma lo ribadisce – guardando anche ben oltre i termini di quel che per ora prescrive la legge – anche il gestore dello stabilimento balneare situato sulla spiaggia della Feniglia, nella parte che si collega con Ansedonia prima dello Spacco della Regina, in uno dei posti più incantevoli della costa sud della Maremma.

Daniele Avvento, cinquantunenne che dal 1998 gestisce lo stabilimento con bar e ristorante annessi, ha già fatto la terza dose. E lui, convinto sostenitore della campagna vaccinale, per assumere i nuovi dipendenti in vista della prossima estate ha deciso di non accettare mezze misure. Con un post su Facebook ha annunciato che non assumerà personale non vaccinato, nonostante il limite sull’obbligo al momento sia previsto fino al 15 giugno, periodo nel quale la stagione estiva è peraltro già avviata. E lo fa per due motivi: il primo, appunto, per dare un segnale sull’importanza del vaccino, oltre a rendere più sicura la vacanza dei propri clienti. «Cerchiamo personale per la stagione 2022. Unico requisito: che siate vaccinati, per la nostra tutela e chi ci sceglierà per le proprie vacanze. Per chi fosse interessato mi contatti in privato», ha scritto. E le richieste di lavoro per la prossima estate non gli sono mancate: qualcuno lo ha già contattato anche dopo aver letto il messaggio sui social. «L’anno scorso avevo all’interno del personale anche dei no-vax – spiega – e questi venivano a lavorare con il tampone. Ora questa cosa non si potrà più fare, quindi l’unico criterio che chiedo è quello del vaccino, così stiamo tutti più tranquilli. Mi hanno già contattato due persone e la settimana prossima inizierò i colloqui. Lo faccio anche per far stare tranquilli i clienti, che così sanno che non ci sono problemi di nessun tipo perché ho tutti i dipendenti vaccinati. Io cerco persone giovani come camerieri e barman per il ristorante, il bar e lo stabilimento».


Ogni anno, al di là del Covid, è comunque sempre più difficile reperire il personale per la stagione. «Specialmente con il reddito di cittadinanza facciamo a gomitate per trovare le persone – prosegue Avvento – L’anno scorso ho dovuto prendere gente da fuori, anche se in genere prediligo i ragazzi del posto. E in più, da quando c’è il Covid la gente sta più attenta e vuole stare più tranquilla. Noi per fare la nostra parte abbiamo messo un paio di persone in più per le pulizie, cercando anche di sviluppare un servizio spiaggia più approfondito per non fare troppi spostamenti: in questo modo si può mangiare anche sotto l’ombrellone senza fare le code al bar, evitando gli assembramenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA