Grosseto, vandali no-vax a villa Pizzetti. La rabbia degli infermieri: «Uno scempio»

Una delle scritte comparse al centro tamponi di villa Pizzetti (Foto AgenziaBF)

Con una bomboletta spray a vernice rossa hanno imbrattato la struttura: scritte deliranti effettuate nella notte

GROSSETO. "I vaccini uccidono". "Governo nazista". Frasi deliranti. Che nella notte tra martedì 30 novembre e mercoledì 1 dicembre hanno fatto la loro comparsa sulle tende della struttura a villa Pizzetti, a Grosseto. Quella che serve a ospitare il centro per i tamponi. Le scritte sono state effettuate con della vernice rossa, attraverso una bomboletta spray. Indagano le forze dell'ordine. Le scritte portano la firma della "W" cerchiata e sono state fatte nella zona destinata ai drive through.

 

Sull'episodio è intervenuto l'ordine delle professioni infermieristiche, attraverso le parole del rappresentante, Nicola Draoli: «Siamo assolutamente sdegnati, come Ordine, per questi vili atti vandalici. Esprimiamo piena solidarietà – continua Draoli - all’azienda Asl e ai cittadini, costretti a vedere questi scempi, ma soprattutto agli operatori sanitari che da due anni lavorano con ritmi molto pesanti, facendo soprattutto da filtro e da guida ai tanti dubbi della popolazione, che devono adesso anche subire atti offensivi di questo tipo. Vogliamo, infine, invitare tutti i cittadini – conclude Draoli - che in questi giorni di piena difficoltà troveranno situazioni di grande afflusso, sia per sottoporsi a tampone sia per fare il vaccino, di avere grande pazienza e di essere collaborativi».