Giglio, cacciatori in azione. Il sindaco: «I mufloni saranno abbattuti». Gli animalisti: «Pronti a partire per l'isola»

I cecchini sparano per abbattere i mufloni sull'Isola del Giglio (Foto associazione Vitadacani)

L'associazione Vitadacani lancia l'appello: «Invitiamo tutti ad andare a bloccare questa strage di animali»

ISOLA DEL GIGLIO. Cecchini al lavoro sull'Isola del Giglio. Lo conferma il sindaco, Sergio Ortelli. «I cecchini sono al lavoro sull’isola. Gli abbattimenti - dice contattato dal Tirreno - erano previsti, non c’è niente di nuovo. Non so se sono stati uccisi animali, ma comunque devono essere abbattuti. Quelli arrivati sull'isola sono cacciatori di selezione».

E intanto gli animalisti si attivano. La presidente dell'associazione Vitadacani, Sara d'Angelo: «Il Parco va avanti con i metodi cruenti. Dopo aver apertamente dichiarato in riunioni, mail, contatti di portare avanti le catture e traslocazioni degli animali dall'isola, tradisce completamente ogni intendimento. Già 97 mufloni sono stati uccisi e ora sarà la volta dell'ultimo sparuto gruppo di 25-40 esemplari, colpevoli solo di essere animali non autoctoni». L'associazione, quindi, invita le persone a recarsi sull'isola per «bloccare questa strage di animali».