Scansano, ubriaco minaccia e offende passanti e carabinieri

Un posto di blocco dei carabinieri di Scansano (foto d'archivio)

Nei guai un 60enne che ha dato in escandescenze davanti a un bar

SCANSANO. I carabinieri della stazione di Scansano hanno denunciato un uomo di circa 60 anni, italiano, originario di Roma ma residente da tempo in quel comune, per i reati di oltraggio, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

I fatti risalgono al 3 novembre 2021 quando, vicino a un bar, in una via del centro di Scansano, alcuni avventori del locale sono stati aggrediti verbalmente dall’uomo il quale, in preda ai fumi dell’alcool, ha iniziato a inveire contro chiunque gli passasse a tiro, senza alcuna motivazione, non placando la propria esagitazione.

I presenti, vista la sceneggiata, e temendo che la persona dalle parole potesse passare ai fatti e diventare violento nei confronti di qualcuno, hanno composto il numero di emergenza 112 per chiedere l’intervento di una pattuglia dei carabinieri.

Subito dopo è arrivata sul posto la pattuglia dei carabinieri della locale stazione. Anche alla presenza dei carabinieri, il 60enne non ha accennato a calmarsi ma, anzi, ha proseguito nel rivolgere offese verso tutti, indirizzandole in questo caso anche e soprattutto ai militari, più volte ingiuriati e minacciati dall’uomo.

Impassibili, i militari hanno atteso con calma e pazienza che la persona passasse alla fase calante, non essendoci presupposti per un intervento diverso. E, infatti, il protagonista, esaurite le forze, si è calmato, consentendo le normali operazioni di identificazione, funzionali a redigere gli atti partiti per la Procura della Repubblica di Grosseto.