Da Grosseto all'olimpo del calcio russo, Matteo D'Angella diventa fisioterapista dello Zenit San Pietroburgo

Matteo D'Angella; per lui contratto firmato con la società più importante della Russia

Partirà tra pochi giorni: l'annuncio tra un filo di emozione e tanta voglia di mettersi alla prova in una grande realtà sportiva mondiale

GROSSETO. Lo Zenit San Pietroburgo, una delle società più importanti e più ricche della Russia, ha ingaggiato il fisioterapista dell’Us Grosseto, Matteo D’Angella, 40 anni, un professionista conosciuto apprezzato in città anche per le sue collaborazioni con le squadre di pallavolo e di pallacanestro. Seguirà gli atleti delle tre squadre della polisportiva presieduta da Alexander Medvedev, che partecipano con ottimi risultati anche alla Champions league di calcio, pallavolo e basket. «Ancora non mi sembra vero, mi dispiace lasciare la mia Maremma, mia moglie e i miei figli, ma è sicuramente una grossa opportunità per la carriera». D’Angella, che ha firmato un contratto annuale, partirà nella prima metà di novembre.