Grosseto, rubavano nelle case e nei negozi: tutti i nomi dei condannati della banda dei furti

La banda agiva nelle case e nei negozi, a Grosseto e in tutta la Maremma (Foto di archivio)

Sono stati ritenuti responsabili di una lunga serie di furti avvenuta tra il 2014 e il 2015 ai danni di abitazioni private e attività commerciali

GROSSETO. Rubavano nelle abitazioni e nei negozi. Una lunga serie di colpi. Tra il 2014 e il 2015. Ora per loro sono arrivate tredici condanne. Sono i componenti della famiglia Alasia. L’accusa ha parlato di un’organizzazione strutturata, con responsabilità differenziate a seconda dei casi. Dietro alle condanne degli Alasia c'è un lungo lavoro investigativo, che aveva portato a mettere insieme numerosi episodi avvenuti in città, ma anche nelle frazioni, così come nella zona costiera nord della provincia. Il quadro era stato completato e a suo tempo era stato disposto il rinvio a giudizio. Il processo ha vissuto numerose udienze per chiarire i fatti. Rispetto alle richieste del pubblico ministero, Giovanni De Marco, c'è stata un'assoluzione: quella di Emanuele Cherubini, per non aver commesso il fatto.

Paolo Alasia è stato condannato a sei anni di reclusione, Mariuccia Alafleur è stata condannata a sette anni e otto mesi di reclusione, Orlando Alasia è stato condannato a sei anni di reclusione, Mariolino Alasia è stato condannato a sette anni e otto mesi di reclusione, Silvano Alasia è stato condannato a sei anni e quattro mesi di reclusione, Mery Alasia è stata condannata a sei anni e otto mesi di reclusione, Veronica Alasia condannata a sette anni e quattro mesi di reclusione, Angelo Alasia condannato a quattro anni e otto mesi di reclusione, Kevin Cavazza condannato a quattro anni e otto mesi di reclusione, Pamela Fè condannata a quattro anni di reclusione, Elena Alina Rusu condannata a quattro anni e quattro mesi di reclusione, Angela Alafleur condannata a quattro anni e quattro mesi di reclusione, Margherita Alasia condannata a tre anni di reclusione e 300 euro di multa.

Per Paolo Alasia, Mariuccia Alafleur, Orlando Alasia, Mariolino Alasia, Silvano Alasia, Mery Alasia e Veronica Alasia è stata inoltre decisa l'interdizione perpetua dai pubblici uffici e l'interdizione legale per la durata della pena. Per Pamela Fé, Kevin Cavazza, Angelo Alasia, Angela Alafleur, e Elena Alina Rusu l'interdizione dai pubblici uffici per cinque anni.

Libertà vigiliata, al termine della pena, per un anno nei confronti di: Paolo Alasia, Mariuccia Alafleur, Orlando Alasia, Mariolino Alasia, Silvano Alasia, Mery Alasia, Veronica Alasia, Angelo Alasia, Kevin Cavazza, Pamela Fé, Elena Alina Rusu, Angela Alafleur e Margherita Alasia.