Cinque conferme e quattro novità: presentata la giunta di Grosseto

La nuova giunta di Grosseto (foto Agenzia Bf)

Il sindaco Vivarelli Colonna ringrazia "chi ha fatto un passo di lato" e chiede agli assessori massima abnegazione

Grosseto, cinque conferme e quattro novità: Vivarelli Colonna annuncia la giunta

GROSSETO. “Attribuisco alla causa massima abnegazione e lo stesso pretendo da voi”. Con una promessa e una richiesta di impegno il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, ha presentato oggi, 18 ottobre, la nuova giunta che governerà il comune per i prossimi cinque anni.

La squadra del secondo mandato è così composta.

Fabrizio Rossi (FdI) vicesindaco e assessore uscente, riconfermato a Urbanistica, Edilizia privata, aree Peep e Pip e Sport, prende anche le deleghe a Partecipate, Toponomastica, Centro storico e Sport

Riccardo Ginanneschi (lista civica Vivarelli Colonna sindaco) assessore uscente, prende la delega a Lavori pubblici, Edilizia pubblica, Patrimonio, Finanziamenti comunitari e Bonifiche (nella passata consiliatura aveva il commercio e i finanziamenti comunitari)

Simona Rusconi (lista civica Vivarelli Colonna sindaco), assessora di prima nomina, si occuperà di Bilancio ed Entrate

Riccardo Megale (Lega), con già alle spalle un primo mandato nei lavori pubblici, in questa consiliatura sarà assessore a Sicurezza, Mobilità, Protezione civile e Turismo

Simona Petrucci (FdI), già assessora all’Ambiente, viene riconfermata in questo assessorato e ottiene anche gli assessorati a Transizione ecologica, Affari animali, Sviluppo sostenibile della costa (pulizia arenile e salvamento), Demanio e Cave

Luca Agresti (Forza Italia), ex vicesindaco ed es assessore alla cultura, proseguirà come assessore alla a Cultura e prende anche le deleghe a Università, Mura medicee, Affari generali, Contenzioso legale e Verifica attuazione programmi

Bruno Ceccherini (FdI) assessore a Attività produttive, Sviluppo economico, Agricoltura, Caccia e Pesca e il nuovo assessorato alle Tradizioni popolari

Sara Minozzi (Lega), assessora di prima nomina, si occuperà di Sociale, Politiche della casa e rapporti con il Coeso

Angela Amante (Lega), assessora di prima nomina, si occuperà di Istruzione, Pari opportunità e politiche giovanili e Gentilezza

Il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna ha le deleghe a Personale e Organizzazione generale e Comunicazione.

“Da oggi siamo pronti a ripartire con tanta voglia di fare ancora molto per la nostra bellissima città – commenta il sindaco Vivarelli Colonna – Proseguiremo nel solco dei tanti progetti già avviati, consolidando quelli più recenti e dando vita a nuove idee per migliorare servizi e qualità della vita dei grossetani. Penso al Pnrr, al Pinqua e alla candidatura di Grosseto a Capitale italiana della Cultura per il 2024, solo per citare alcuni esempi. C’è ancora molto che possiamo e vogliamo fare per il territorio che rappresentiamo e l’entusiasmo della nuova giunta permetterà a questa amministrazione di centrare altri obiettivi importanti e di vincere sfide per rendere ancora più forte la Maremma. Sarà un lavoro basato sul dialogo e sulla collaborazione. Ringrazio tutti gli assessori della precedente giunta il cui contributo è stato fondamentale per arrivare a questo risultato e ringrazio tutti quelli dell’attuale gruppo, certo che sapranno partire da quanto già è stato fatto per sviluppare proposte innovative e concrete per la crescita di Grosseto”.

In apertura di conferenza stampa, Vivarelli Colonna ha ringraziato anche “coloro che hanno fatto un passo di lato”, ovvero _ senza nominarli _ Fausto Turbanti e Giacomo Cerboni, ex assessori rispettivamente a Polizia Municipale e Bilancio, che, pur avendo ottenuto abbastanza preferenze da figurare sul podio delle rispettive liste (lista del sindaco per Turbanti e Lega per Cerboni), non sono entrati in giunta un po’ per mancanza di posizioni disponibili, dopo l’exploit di Fratelli d’Italia, e un po’ per i meccanismi delle quote di genere.