Grosseto, Europa Verde si presenta: «Noi, dalla parte del piccolo commercio. Contro i "giganti"»

La "spina dorsale" di Europa Verde, da sinistra: Laura Lo Presti, il candidato sindaco Leonardo Culicchi, Angelo Bonelli e Alberto Bencistà

La lista che si batte per l'ambiente sostiene il candidato sindaco del centrosinistra, Leonardo Culicchi

GROSSETO. In piazza Stammati mercoledì 22 settembre Angelo Bonelli, portavoce nazionale Europa Verde, ha preso parte alla presentazione dei candidati della lista Europa Verde Grosseto con il candidato sindaco del centrosinistra Leonardo Culicchi. Presenti il capolista della lista Europa Verde Grosseto, Alberto Bencistà e la candidata in consiglio Laura Lo Presti. Bencistà si occupa di agricoltura biologica, presiede a Firenze l’associazione culturale ToscanaBio per la sostenibilità ed è rappresentante toscano di Federbio, associazione che riunisce il mondo del biologico. Per i Verdi Grosseto non è "solo" una competizione locale, ma un banco di prova in cui potrà misurarsi la capacità di ricostituirsi. A luglio si è tenuto il congresso dove i Verdi italiani, capitanati da Bonelli, hanno definito un progetto cui lavorano dalle Europee del 2019 quando aderirono a Europa verde. A livello toscano «siamo in fase di tesseramento», dice Bencistà. A Grosseto l’uscita in pista alle amministrative è stata possibile grazie al riconoscimento in Culicchi. «Ci è piaciuto come candidato sindaco, corrisponde ai nostri principi e la stessa coalizione rispecchia questi indirizzi dal punto di vista valoriale e di indirizzo politico. Indipendentemente da come andranno i risultati elettorali che ci auguriamo siano più che positivi - prosegue - la presenza dei Verdi sarà un dato nuovo del centrosinistra grossetano. Non abbandoneremo la città dopo le elezioni». I temi? I rifiuti in primis. «La differenziata è nell’Ato sud la percentuale più bassa di tutta la Toscana. Scandalosa. C’è poi l’eccessivo consumo di suolo per una cementificazione selvaggia. Siamo dalla parte del piccolo commercio contro i mega centri commerciali che uccidono l’identità locale». Venerdì 24 settembre ci sarà a Firenze lo sciopero per il clima. «E a Grosseto la coalizione farà appello per il contrasto ai cambiamenti climatici assumendo questo impegno come prioritario». Lo Presti fa parte dello staff di Rossano Ercolini (direttore del Centro di ricerca Rifiuti zero di Capannori) e presidente della fondazione Zero Waste Europe), si occupa di riduzione rifiuti. «Vogliamo far diventare Grosseto uno dei Comune a rifiuti zero», come gli altri 315 Comuni che hanno adottato una strategia virtuosa. Per Culicchi «i Verdi sono l’anello mancante della coalizione, dove abbiamo cercato non di fare un raccoglificio di voti ma di trovare quel dna per far fronte al cambiamento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA