Grosseto, apre la casa di riposo in via Genova: le assunzioni e le prospettive future

La nuova struttura "Anni azzurri Il Poggione" che sarà inaugurata in via Genova

Venerdì 17 settembre l’inaugurazione da parte del gruppo Kos dà il via al "risiko" delle strutture cittadine. Ecco la mappa

GROSSETO. L’attesa è finita. Viene inaugurata venerdì 17 settembre la nuova struttura "Anni azzurri Il Poggione", che il gruppo Kos ha realizzato a Grosseto in fondo a via Genova. Se ne parlava da qualche anno e ora l’operazione è andata in porto. Un primo taglio del nastro cui in teoria nei prossimi mesi e anni dovrebbero seguirne altri. In un risiko cittadino dei servizi per gli anziani che vede in campo altri protagonisti. La Rsa Villa Gloria, che a breve passerà da 32 a 40 posti letto. La più volte annunciata Rsa che dovrebbe realizzare il gruppo francese Orpea Spa, in zona via Lago di Varano. Una nuova Rsa che il gruppo Villa Spa - 43 strutture in Italia, una delle quali è la Rsa Caravaggio di Scarlino - dovrebbe realizzare in zona Pizzetti, dove ha acquistato un terreno. In bilico, infine, la sorte della "Residenza Il Giardino", struttura mai completata per la quale la proprietà (il dottor Francesco Maria Guerreschi) sta cercando da tempo una soluzione. Tornando alla Rsa Anni Azzurri Il Poggione, realizzata su terreni che appartenevano alla famiglia Lemarangi, l’inaugurazione del 17 settembre non coinciderà con la sua apertura, che avverrà invece entro la settimana successiva con l’ingresso dei primi ospiti.

«Abbiamo già assunto un primo contingente di una quindicina di addetti sui 75 previsti a regime - spiega il direttore Danilo Zuccherelli, noto a Grosseto per aver svolto una decina d’anni fa il ruolo di direttore sanitario della ex Usl 9 - per garantire assistenza ai primi ospiti della residenza. Nelle ultime settimane abbiamo ricevuto molte richieste di informazioni, e con esse abbiamo concluso i primi accordi. Prevalentemente con famiglie residenti nel capoluogo e in provincia. Stiamo concludendo alcune pratiche amministrative, fra le quali quella relativa all’iscrizione del portale regionale delle strutture accreditate per la cosiddetta libera scelta di chi si vede assegnare la quota sanitaria. I costi di ospitalità, nonostante gli standard elevati della nostra struttura, rimarranno ancorati a quelli medi di mercato, dai 100 ai 105 euro al giorno».

Il gruppo Kos nasce in Italia, ma negli anni scorsi ha investito in India e ha recentemente rilevato una catena di Rsa in Germania. La nuovissima e moderna struttura di via Genova ospiterà tre diversi padiglioni dedicati a residenza sanitaria per anziani (80 posti letto), un modulo di assistenza per gli stati vegetativi (8-10 posti letto) e il centro diurno per pazienti con Alzheimer (30 posti). Progettata secondo criteri di eco-sostenibilità e risparmio energetico, dotata della certificazione europea "Leed" (leadership in energy and environmental design), Anni Azzurri Il Poggione ha elevati standard residenziali e assistenziali: 36 camere con doppi letti e otto camere singole, tutte con bagno autonomo, spazi ampi e molte vetrate; pareti isolanti realizzate con materiali riciclati e un sistema di refrigerazione/riscaldamento che non ricicla l’aria ma la attinge con continuità dall’esterno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA