Il Grosseto lotta, ma non basta: il Pescara vince 2-0

Il Grosseto è uscito sconfitto dal match di Coppa Italia in casa del Pescara (Foto di Noemy Lettieri)

I biancorossi masticano amaro per il calcio di rigore fallito da Moscati a metà del secondo tempo che avrebbe potuto riaprire la partita

PESCARA. Il Grosseto esce a testa altissima dalla Coppa Italia di Serie C. Mercoledì 15 settembre, allo stadio Adriatico, il Pescara vince 2-0 grazie alle reti di Zappella e D'Ursi. Per i biancorossi rimane il piccolo – grande – rimpianto per non aver colto l’opportunità che avrebbe permesso di riaprire la partita. Il calcio di rigore fallito da Moscati a metà del secondo tempo. La sconfitta in casa del Pescara mette in luce il grande spirito di compattezza dello spogliatoio biancorosso. Nel Grifone partono dal primo minuto i giocatori che fino a questo momento hanno trovato meno spazio nelle gare di campionato. E la risposta del collettivo è di quelle importanti. Carattere e personalità, che permettono al Grosseto di giocarsela alla pari con gli abruzzesi. Poi il tasso tecnico del Pescara viene fuori, e c’è poco da fare. Ma va bene così. Anzi, va benissimo così. E ora testa all’impegno di campionato di domenica 19 settembre alle 17,30 in casa della Carrarese.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

PESCARA (3-4-3): Sorrentino; Ingrosso, Veroli, Illanes; Zappella (2’st Cancellotti), Rizzo, Diambo (31’st Sanogo), Nzita (1’st Rasi); D'Ursi (18’st Delle Monache), Ferrari (37’st Valdifiori), Galano. Allenatore: Gaetano Auteri.

GROSSETO (4-3-1-2): Fallani; Biancon (27’st Raimo), Ciolli (14’st Siniega), Salvi, Verduci; Fratini, Piccoli (13’st Cretella), Artioli; Ghisolfi (12’st Serena); De Silvestro (1’st Marigosu), Moscati. Allenatore: Lamberto Magrini.

ARBITRO: Taricone della sezione di Perugia (Tempestilli-Cerilli; IV uomo: Centi).

RETI: 40’pt Zappella, 6’st D’Ursi

NOTE: ammonit Ghisolfi. Al 75’ Sorrentino para un rigore a Moscati.