Dipartimento di Prevenzione dell'Asl: Giorgio Briganti è il nuovo direttore

Giorgio Briganti, nuovo direttore del dipartimento di Prevenzione dell'Asl

GROSSETO. È Giorgio Briganti il nuovo direttore del dipartimento di Prevenzione dell’Asl sud est, chiamato a raccogliere il testimone di Maurizio Spagnesi, in pensione da ieri.

Briganti, grossetano, 54 anni, attualmente è anche direttore dell’area dipartimentale Sanità pubblica e sicurezza alimentare e dell’Unità operativa complessa Igiene alimenti di origine animale.


Laureato in medicina veterinaria all’Università di Pisa, ha iniziato a lavorare per l’allora Asl 9 Grosseto nel 1999, occupandosi prevalentemente di sanità veterinaria e di sicurezza alimentare.

Vice di Spagnesi negli ultimi tre anni, Briganti ha alle spalle una lunga esperienza anche sotto gli aspetti organizzativi e gestionali, competenze strategica per guidare un dipartimento complesso come quello della Prevenzione, che spazia dalla medicina veterinaria, alla medicina del lavoro, all’igiene pubblica, alla sicurezza alimentare, fino alla medicina del lavoro, alla medicina dello sport e alla sicurezza sui luoghi di lavoro.

«L’esperienza del dottor Briganti nel settore della prevenzione è garanzia di continuità e di un livello di qualità elevato di tutte le attività che rientrano nell’ambito del dipartimento», scrive la direzione aziendale, ringraziando Spagnesi per l’impegno professionale e umano profuso negli anni, in modo particolare nella lotta alla pandemia. «Al dottor Briganti, la direzione aziendale esprime i migliori auguri per il nuovo incarico, certa che le competenze e le qualità umane che ha dimostrato in questi anni rappresentino un valore aggiunto per portare avanti in maniera ottimale il ruolo di direttore di un dipartimento, in questo momento storico, determinante per uscire dalla pandemia».

L’impegno che attende il neodirettore da oggi non è di poco conto, soprattutto per quanto riguarda la lotta al Covid che in questo ultimo anno e mezzo ha assorbito energie e risorse umane, costringendo a rivedere gli assetti organizzativi e le modalità di lavoro.

«Ringrazio la direzione aziendale per la fiducia che mi ha accordato – ha dichiarato Giorgio Briganti – e ringrazio il dottor Spagnesi per il lavoro che ha fatto, lasciando il dipartimento nelle condizioni ottimali per proseguire nel suo impegno nella lotta al Covid, garantendo, contestualmente, continuità negli altri servizi». —

L.S.

© RIPRODUZIONE RISERVATA