Contenuto riservato agli abbonati

Follonica, tampone gratuito per gli under 30 con la riapertura delle discoteche

Una festa in un locale notturno (Foto d'archivio)

La giunta vuole evitare le situazioni fuori controllo per strada procurando un Green pass che resterà valido per 48 ore

FOLLONICA. Con la riapertura delle discoteche ormai imminente, si ipotizza infatti il provvedimento da parte del Governo entro lunedì 26 luglio, l’amministrazione comunale follonichese ha studiato un progetto per mettere a disposizione un tampone antigenico gratuito per tutte le ragazze e i ragazzi al di sotto dei 30 anni.

Una soluzione per ottenere così il Green pass valido 48 ore e consentire così al popolo della notte di tornare ad animare i locali da ballo in tutta sicurezza, rispettando le normative che verranno fissate (50 per cento della capienza e appunto il Green pass grazie a un tampone valido due giorni) e dando risposte concrete anche a un disagio sociale evidente emerso non solo a Follonica ma in tutta la Penisola.


Il sindaco Andrea Benini, chiedendo contestualmente al Governo di permettere la riapertura delle discoteche, ha lavorato con la giunta a un progetto per permettere ai giovani di ottenere il Green pass in modo gratuito. La certificazione verde italiana attualmente garantisce la partecipazione a grandi eventi pubblici, l’accesso alle Rsa e gli spostamenti sul territorio nazionale e può essere ottenuta tramite la vaccinazione completa o tramite l’esito negativo di un tampone antigenico o molecolare valido 48 ore, da qui l’idea di predisporre gratuitamente un servizio di tamponi svolti nelle zone più frequentate dai ragazzi.

«Le notti a Follonica vedono una grande presenza di giovani e giovanissimi e la situazione è complessa – spiega Benini – per questo chiediamo al Governo di prendere in considerazione l’ipotesi di permettere una riapertura controllata delle discoteche evitando così il ripetersi delle situazioni fuori controllo per le strade. I ragazzi, infatti, cercano in ogni modo situazioni di svago, divertimento, aggregazione, facciamo quindi in modo che queste avvengano in luoghi controllati. Siamo preoccupati per la mancata riaperture di queste strutture perché cercando di limitare i contatti tra i più giovani il rischio adesso è che le discoteche chiuse diventino un problema. Permettere l’ingresso in discoteca con il Green pass potrebbe contribuire a evitare assembramenti e schiamazzi in strade, piazze e spiagge».

Due i presidi previsti in caso di riapertura delle discoteche, uno nella spiaggia Tony’s e uno in piazza a Mare, il servizio sarà completamente gratuito e finanziato dall’amministrazione comunale. L’iniziativa è inoltre in linea con la posizione delle regioni e delle province autonome che chiedono l’estensione graduale delle certificazioni verdi per permettere l’avvio delle attività ora non consentite e la prosecuzione in sicurezza di quelle già in essere. Per effettuare il test basterà rivolgersi al personale presente nei due punti muniti di tessera sanitaria e richiedere un tampone, in poco tempo si potrà ottenere il risultato.

«In collaborazione con le forze dell’ordine stiamo cercando di mettere in campo tutte le soluzioni possibili per permettere alla città di vivere un’estate sicura – conclude Benini – per evitare nuove restrizioni abbiamo pensato di predisporre il servizio di tamponi gratuiti che grazie alla Croce rossa italiana partirà nei prossimi giorni, abbiamo deciso di tutelare i ragazzi mettendo in campo tutte le azioni possibili per garantire da un lato la loro libertà e dall’altro la loro sicurezza». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA