Girano tra i palazzi con gli arnesi da scasso: denunciate

I carabinieri con gli arnesi sequestrati

Due giovani perquisite e fermate dai carabinieri: avevano cacciaviti e il "foglio di plastica" per aprire i portoni  

FOLLONICA. Scoperte e denunciate dai carabinieri di Folonica due donne, di nazionalità croata e senza fissa dimora, per possesso di arnesi atti allo scasso. Entrambe erano state notate da una pattuglia mentre si aggiravano tra i palazzi del centro: i carabinieri le hanno osservate a distanza, notando come le due tentassero di entrare nei palazzi, per poi fermarle all’uscita di un condominio.

Le giovani, gravate da molti precedenti per reati contro il patrimonio, perquisite in caserma, sono state trovate in possesso di vari cacciaviti, nonché del classico foglio in plastica dura, utilizzato per aprire con facilità le porte degli appartamenti chiuse senza mandata. I carabinieri, non avendo trovato refurtiva nella loro disponibilità, hanno provato a ricostruire eventuali tentativi di furto chiedendo informazioni ai residenti della palazzina ottenendo risposta solo da un condomino, che riferiva di non aver notato nulla di anomalo. I carabinieri hanno potuto solo contestare il possesso degli strumenti, denunciando le due.

La settimana scorsa minorenni i militari della compagnia carabinieri di Follonica avevano denunciato due minorenni provenienti da un campo nomadi di Roma che, sempre in pieno centro, avevano messo a segno un furto in abitazione. I responsabili, bloccati a pochi metri dal luogo dei fatti, erano stati trovati in possesso di un portafogli contenente denaro contante, frutto del raid, nonché attrezzi da scasso vari.