«L’autorizzazione non è intestata a I Cortili srl»

pitigliano. L’impianto idroelettrico alle cascate Londini di Pitigliano non è stato realizzato dalla società I Cortili srl, come affermato ieri dalla consigliera regionale Donatella Spadi in un comunicato riportato dal Tirreno nell’articolo “Cascate ancora a secco”. Lo precisa il liquidatore della società. Spadi, firmataria di un’interrogazione a Giani, nel ricostruire la vicenda ha scritto che «la Società I Cortili srl nel 2018 ha avuto la possibilità, da parte della Regione Toscana e la Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio, di costruire un impianto microidroelettrico» e ha poi riferito che il lavoro finale ha danneggiato l’intero comune. «Tale affermazione non corrisponde al vero – dice il liquidatore de I Cortili – in quanto l’impianto idroelettrico ubicato il località Cascate Londini non è stato realizzato dalla società I Cortili srl, in quanto non intestataria dell’autorizzazione unica della Regione a realizzare l’impianto e quindi neanche della concessione di derivazione di acqua a uso idroelettrico». —