Stefano Giammarioli alla guida dell'Us Grosseto

Stefano Giammarioli (Foto Agenzia Bf)

Nodo sciolto, Mario e Simone Ceri hanno scelto lui, 57 anni e con un bel curriculum in tasca, per il futuro del Grifone.

GROSSETO. È Stefano Giammarioli, 57 anni, che porta in dote importanti esperienze con Cremonese e Gubbio, il nuovo direttore sportivo dell'Us Grosseto.  Mario e Simone Ceri hanno scelto lui per il futuro del Grifone.

«Ci siamo visti e piaciuti subito - sottolinea il vicepresidente Simone Ceri - Giammarioli è rimasto favorevolmente colpito dal nostro modo di intendere il calcio, ma anche dalla nostra povertà e fame».

«Siamo contenti di averlo portato a Grosseto - ha aggiunto il presidente Mario Ceri - e di aver  convinto ad entrare nella famiglia un dirigente navigato che ha compreso e sposato la nostra filosofia».

«Lui sa perfettamente - prosegue Simone Ceri - che lavorare a Grosseto è complicato, che si deve sbagliare poco e meno dell’anno scorso e continuare a portare avanti le nostre priorità, che sono la grossetanità e i giovani».

Giammarioli, che ha iniziato la carriera da viceallenatore del Gubbio, prima di diventarne direttore sportivo, ha giocato con Lamberto Magrini: «Era un picchiatore - sorride - ma aveva la stessa grinta che mette da allenatore e che trasmette alle sue squadre. E’ raro trovare persone come lui».

«Il calcio - ha sottolineato Giammarioli - non si fa solo per soldi, si fa per idee e il Grosseto ha dimostrato di avere grandi idee. A me non piace promettere, ma ho sposato in pieno la filosofia della dirigenza che lo scorso anno ha fatto miracoli, vincendo la scommessa di schierare 5-6 giovani in campo dall’inizio in ogni partita».