Sanzionato per Covid, danneggia auto in sosta: denunciato

L'auto vandalizzata

Sorano: 23enne multato compie atti vandalici sulla macchina di una presunta "segnalatrice", ma i carabinieri risalgono a lui

SORANO: I carabinieri di Sorano hanno denunciato alla Procura di Grosseto un 23enne rumeno, con precedenti di polizia, autore di danneggiamento di una macchina, lasciata in sosta sulla pubblica via, intestata a una donna del posto. Il gesto sarebbe scaturito da un precedente controllo effettuato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Pitigliano a un gruppo di giovani, che si erano intrattenuti fino a tarda ora vicino ad alcune abitazioni, disturbando il riposo dei residenti. I militari, giunti sul posto, avevano elevato loro la sanzione prevista dalle norme di contenimento Covid-19.

I ragazzi erano stati trovati fuori dalle rispettive abitazioni, senza valido motivo, dopo le 22. Il giovane rumeno avrebbe associato quel controllo dei carabinieri a una probabile segnalazione effettuata da una donna, residente nelle immediate vicinanze del luogo dove i ragazzi sono stati controllati, per cui il ragazzo ha “risposto” alla segnalazione, costatagli una sanzione salata, danneggiando in varie parti la vettura della donna, che lui conosceva.

Ricevuta la denuncia, i carabinieri di Sorano hanno svolto gli accertamenti, per cui è risultato determinante un telefono cellulare lasciato sul luogo dove era avvenuto il danneggiamento, che insieme ad altri elementi ha permesso di risalire al gruppo di giovani presenti ai fatti e individuare il responsabile dell’atto vandalico. Dopo essere stato denunciato dai carabinieri, il ragazzo avrebbe spontaneamente contattato la proprietaria della vettura, ammettendo le sue responsabilità e offrendosi di rimborsare il danno.