Dopo un anno di stop a Grosseto torna la grande lirica

Al Teatro Moderno va in scena "L'Elisir d'amore" di Donizetti: appuntamento il 25 luglio, prevendite aperte

GROSSETO. Dopo un anno di sto a causa della pandemia, la grande opera lirica andrà di nuovo in scena domenica 25 luglio al Teatro Moderno di Grosseto.

Il 2021 riporta nel capoluogo maremmano uno dei tradizionali grandi eventi dell'estate maremmana: l'opera.

E questa volta sarà l'”Elisir d'amore” di Gaetano Donizetti con l'Orchestra sinfonica “Città di Grosseto” diretta da Roberto Gianola e il coro “Guido Monaco” di Empoli.

La rappresentazione sarà in forma semi-scenica e di concerto: l'orchestra, cioè, sarà sul palco e non “in buca”. La prevendita è già aperta: per assistere allo spettacolo dalla platea del Teatro Moderno è previsto un biglietto che darà diritto a un posto unico dal costo di 20 euro più diritto di prevendita, con prenotazione obbligatoria chiamando il numero 333 5372994.

"L'Elisir d'amore" di Donizetti contiene uno dei brani più celebri della storia, l'aria “Una furtiva lagrima”. La trama dell'opera – un melodramma giocoso in due atti messo in scena per la prima volta nel 1832 a Milano, subito con grande successo di pubblico – racconta le vicende dell'umile contadino Nemorino, innamorato di Adina ma incapace di dichiararsi, finché il ciarlatano Dulcamara, fingendosi un dottore, vende a Nemorino un improbabile elisir d'amore. È universalmente riconosciuto come uno degli esempi più alti dell'opera comica ottocentesca, con una vena buffa talvolta velata di malinconia, in particolare nell'aria più celebre.

L'opera lirica è un evento organizzato dall'Orchestra sinfonica “Città di Grosseto” presieduta da Antonio Di Cristofano con il Comune di Grosseto e Fondazione Grosseto Cultura.