Contenuto riservato agli abbonati

Effetto Ferragni, un boom come agli Uffizi. Il parco dei tarocchi il più cercato sul web

Chiara Ferragni nella foto pubblicata sabato su Instagram al Giardino dei Tarocchi

L’influencer, in vacanza in Maremma, pubblica alcune foto e il giardino di Niki diventa subito un “trend topic” su Google

GROSSETO. Mentre su Facebook i maremmani si dividono tra chi li sbeffeggia (in particolare dopo il monologo di Fedez contro la Lega e sul Ddl Zan) e chi li difende, di fatto i Ferragnez con il loro weekend tra Castiglione, Capalbio e Orbetello paiono aver fatto un “regalone” pazzesco alla Maremma, se non altro (per ora) in termini di visibilità social.

Due conti presto fatti e continuamente fluidi, dicono per esempio che tra le 10 e le 11 di ieri le foto “maremmane” della coppia Chiara Ferragni-Fedez, da loro pubblicate su Instagram, hanno sommato qualcosa come 6 milioni e 700mila like, mentre il Giardino dei Tarocchi è stato ieri un “trend topic” su Google, dopo la visita della celebre coppia.


Il parco toscano creato dal genio di Niki de Saint Phalle risultava il più cercato su Google dove le ricerche, come riportava per esempio il sito notizieweb.it, sono schizzate alle stelle per sapere dove la Ferragni fosse con la famiglia, il marito, le sorelle e i collaboratori al seguito, e anche per avere notizie su questo parco unico al mondo. Da molti poco sconosciuto.

Sul web c’è stata una vera impennata della parola chiave “Il giardino dei tarocchi”, con la query associata “Chiara Ferragni Instagram” che ha rilanciato e reso virale il nome di Niki. Con un effetto benefico che parrebbe simile (fatte le dovute proporzioni) a quel che ricevettero gli Uffizi a Firenze, dopo l’ormai celebre visita dell’influencer nel luglio 2020. L’effetto Chiara Ferragni sulla galleria d’arte, dove l’influencer si fece immortalare accanto alla Venere di Botticelli, fu clamoroso e incanalò immediatamente gli Uffizi a diventare il principale “trend topic” su Instagram e Twitter. La galleria veniva segnalata tra gli argomenti di cui si parlava di più: uno dei temi più trattati, una parola “al top” nelle tendenze e frequentazioni del popolo web grazie alla visita dell’influencer. Ben 9312 visitatori varcarono la porta degli Uffizi tra venerdì e domenica di quel luglio, segnando un rialzo del 24% rispetto al fine settimana precedente quando i visitatori erano stati 7.511. L’evento portò pure il sindaco di Grosseto, Anton Francesco Vivarelli Colonna, a rivolgere un accorato appello all’imprenditrice, invitandola a vedere i musei grossetani per vedere se il suo arrivo avrebbe sortito lo stesso effetto. Per il momento, Ferragni ha optato per il Giardino dei tarocchi, vicino Capalbio.

Sabato ne ha percorso le sculture incantate, ha fotografato il figlio Leo con la felicità che «gli schizza dagli occhi», si è specchiata nelle pareti, è penetrata nelle segrete stanze ricolme di colori. E anche qui – mentre follower da una parte e seriali odiatori dall’altra si accapigliavano sui social in nome o per conto di Chiara (per cosa poi?) – lei faceva il suo solito pienone di like.

Certo, al Giardino dei tarocchi restano da capire gli effetti reali che si avranno sulla bigliettazione, e le ricadute effettive sulle visite alle opere dopo questa pubblicità improvvisa. Certo è che anche questo magico “museo” maremmano ha avuto il suo boom d’immagine, cliccatissimo dal popolo web che - andando in cerca di Chiara - ha trovato e scoperto anche il mondo di Niki. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA