Ladruncoli in bici o scooter: torna l’incubo degli scippi a Grosseto

Tre casi a distanza di poche ore, ieri l’altro e ieri, in via Sicilia e lungo la Senese Prese di mira donne sole. Una si è procurata una forte contusione a un braccio

GROSSETO. Torna la paura degli scippi a Grosseto. In poche ore si sono segnalati tre casi, tutti più o meno nella stessa zona, nelle vicinanze dell’ospedale. Del primo sappiamo che è accaduto giovedì verso le 14, gli altri due ieri mattina tra le 7 e le 8. Le vittime: tutte tranquille signore andate a passeggiare o in bici. A loro si raccomanda la massima allerta dunque, e di segnalare i casi alle forze dell’ordine.

Giovedì, appena dopo pranzo, una signora grossetana di 66 anni stava camminando ai margini della strada Senese verso l’ospedale Misericordia, quando è stata avvicinata da un ragazzo che le ha strappato via la borsa.


La donna non è caduta ma si è procurata – a parte lo choc – una grossa contusione a un braccio legata al violento strappo della sacca dalla spalla. È successo tutto in un attimo, in pieno giorno e in una zona ben transitata, lungo una delle principali arterie della città.

Risalgono a venerdì, la mattina dopo, almeno altri due casi. Non lontano dalla zona dell’ospedale, stavolta sono due ragazzi in motorino a prendere di punta un’altra signora di 60 anni, che stava passeggiando sempre da sola in via Sicilia. Erano le 7,30 circa. Dipendente dell’Asl, la donna andava al lavoro all’ospedale Misericordia. Era in bicicletta quando è stata affiancata da una coppia di giovani in scooter e coperti dal casco, che hanno puntato dritto alla borsa che lei teneva nel cestino. La sacca conteneva le chiavi di casa, il borsello, il cellulare e le carte di credito. Solo per un puro caso la donna non è crollato a terra ma è rimasta salda sul sellino, spaventata.

Con tutte le complicazioni del caso: a parte lo choc, una giornata di lavoro saltata e ore e ore passate a bloccare le carte di credito, cambiare la serratura di casa, provvedere a rifare i nuovi documenti. Un’altra signora, grossetana, è stata scippata sempre ieri mattina vicino all’ospedale da due ragazzi in motorino.

Tre scippi nel giro di poche ore l’uno dall’altra, dunque. Allentate le restrizioni del Covid, torna a Grosseto uno spettro che in questi anni aveva “piegato” diverse zone cittadine, con ladri in scooter o bici che prendevano di punta signore per lo più anziane.

Via Emilia, via della Pace e appunto la Senese sono state tra le zone più sensibili in passato. Notissimo il caso dello scippatore seriale che tra 2013 e 2014 mise a segno colpi a catena (se ne contarono 7) proprio in quelle zone cittadine, in primis vicino all’ospedale, finendo poi in carcere dopo essere stato scoperto delle forze dell’ordine. —

El.Gi

© RIPRODUZIONE RISERVATA