Si barrica in casa e getta coltelli dalla finestra

I carabinieri hanno sequestrato a casa dell'uomo un arsenale di armi bianche: è stato bloccato e portato all'ospedale

COLLINE METALLIFERE. Non voleva uscire dalla sua abitazione: era agitato, nervoso, e aveva cominciato a gettare dalla finestra tutto quello che gli passava per le mani, tanto che i suoi familiari, preoccupati, hanno chiesto l'intervento dei carabinieri. I militari si sono avvicinati all'abitazione dell'uomo, impossibile da raggiungere in auto: sono dovuti arrivare a piedi alla casa dove l’uomo si era barricato e hanno tentato a lungo di parlare con lui , provando a farlo calmare e ragionare parlandogli dal piano strada verso la finestra, dalla quale, per tutta risposta, l’uomo continuava a lanciare mobili, oggetti vari, piatti e coltelli, vanificando così ogni tentativo di mediazione e di dialogo. L'uomo, collezionista di coltelli, ha continuato a lungo a lanciare armi dalla finestra. Sul posto sono arrivate diverse pattuglie e dopo diverse ore -  e andati a vuoto svariati tentativi di riportare l’uomo a ragione -  i carabinieri hanno deciso di intervenire, irrompendo in casa e immobilizzando l'uomo: una volta bloccato, è stato consegnato al 118 che lo ha accompagnato all'ospedale.


Nell’abitazione, completamente a soqquadro, i militari hanno sequestrato un vero e proprio arsenale di armi bianche: circa 90 pezzi tra coltelli, balestre, asce e katane. L’uomo, dopo essere stato soccorso dal 118,  è stato successivamente portato all’ospedale di Grosseto con un provvedimento di trattamento sanitario obbligatorio firmato dal sindaco del borgo, che, appena saputo cosa fosse accaduto, si è precipitato davanti a casa dell'uomo. Oltre alle armi, i carabinieri hanno trovato anche cinque grammi di hashish, per cui l’uomo oltre ad essere stato denunciato per porto di armi o oggetti atti ad offendere e resistenza a pubblico ufficiale, è stato anche segnalato alla Prefettura come assuntore di stupefacenti. Per fortuna, nessun carabiniere si è fatto male.