Quattro chiacchiere in videochiamata con la Misericordia

Il nuovo servizio attivato dall’associazione per combattere la solitudine dei cittadini 

SOLIDARIETÀ

Videochiamate per stare insieme anche da casa: nuova iniziativa sociale per il gruppo Progetto creatività della Misericordia. In questo periodo di lockdown restare nelle proprie abitazioni è difficile, soprattutto per le persone che vivono da sole. Per questo la Misericordia di Porto Santo Stefano ha pensato di attivare un servizio di comunicazione a distanza con il quale, attraverso varie piattaforme come WhatsApp, è possibile fare videochiamate con più persone contemporaneamente. Così Progetto Creatività, nato alcune settimane fa per favorire gli incontri e le socializzazioni grazie ai volontari della Confraternita di Misericordia di Porto Santo Stefano, ha pensato di ampliare alla rete telematica questo tipo di iniziative. «Ci ritroviamo tutti insieme in orari prestabiliti per parlare di qualsiasi cosa – raccontano i partecipanti – con le distanze completamente annullate. E si possono fare anche lavoretti per passare il tempo. Le responsabili inviano semplici tutorial, osservando i quali ci si può mettere al lavoro per poi postare le foto e commentare. Molti obietteranno di non essere capaci di accedere a queste tecnologie, ma niente paura: abbiamo esperti che possono aiutare tutti. Basta scrivere a: misericordia.argentario@gmail.com. Soddisfatto di questa nuova iniziativa sociale il governatore della Confraternita Roberto Cerulli. «Sappiamo quante persone stanno soffrendo la solitudine in questo periodo – dice – Noi vogliamo sfruttare la tecnologia per stare uniti».—