Contenuto riservato agli abbonati

Al posto dell’ex discoteca un’area di accoglienza per gli equipaggi delle barche

Il Senor Frog come si presenta oggi

È stato uno dei locali di punta per il divertimento giovanile. Oggi gli spazi sono pronti a essere riconvertiti per l’ospitalità 

Negli anni ’90 era il Punto d’Incontro, ma tanti lo conoscono con il nome di Senor Frog e, prima della chiusura definitiva, i più giovani lo ricordano come Jasper. Cala Galera, patria dei locali notturni dell’Argentario, viveva ancora la notte e il mercato della nautica era in via di sviluppo. C’erano il Kings a due passi, la Strega del Mare e altri posti dove il dopo-cena era d’obbligo nelle magiche estati.

Dal 2014, a qualche anno di distanza dalla chiusura, la vecchia discoteca è stata acquisita dalla Nautica Cala Galera che, dal 2017, ha usato parte dell’area per un piccolo capannone per un rimessaggio, ribattezzato “il cantierino”. E presto sarà punto di ricettività per chi la barca in cantiere. Ma la storia della Nautica Cala Galera parte da più lontano. La prima società nacque il 14 novembre del 1964, grazie alla felice intuizione della famiglia Bucci Casari, con il nome di Noleggi Turistici Argentario che, nel 1968, fu trasformato in quello che sarà il suo nome fino ai nostri giorni: Nautica Cala Galera. L’azienda si è subito distinta nel settore nautico grazie a macchinari e attrezzature all’avanguardia e, già nel 1972, prima ancora che fosse completato il porto turistico di Cala Galera, vantava il possesso di uno dei primi modelli di travel-lift, allora chiamato “motoscalo”.


Nell’estate del 1974, con l’ultimazione del porto turistico di Cala Galera, fu realizzato uno scalo di alaggio e varo tra i più importanti del Tirreno, che ha consentito alla Nautica Cala Galera le attività di cantiere e il perseguimento dello scopo sociale per cui la società era stata costituita. Nel giugno 1986, dopo circa vent’anni di attività, la famiglia Bucci Casari ha ceduto il pacchetto azionario a un importante gruppo industriale italiano che ancora ne detiene il controllo. Il nuovo azionista ha predisposto un nuovo piano industriale e avviato investimenti per l’acquisizione di strutture e macchinari grazie a cui la Nautica Cala Galera risulta fra le eccellenze dell’Argentario e un riferimento per la nautica da diporto nazionale. In programma la costruzione del punto di accoglienza per gli equipaggi degli yacht al posto dei locali della vecchia discoteca, specie per quando il cantiere potrà accogliere quelli fino a 50 metri. «Stiamo ragionando per ristrutturare i locali dell’ex discoteca – dice il direttore Eleopoldo Bartolini – per creare un punto di ricettività per barche grandi ed equipaggi. Qualche anno fa rilevammo l’area dismessa. Porteremo avanti un progetto di ospitalità, che permetterà di rimanere vicini alla barca durante le operazioni di cantiere». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA