Mascherine gratuite dalla Regione: parte la consegna a Grosseto

Da sinistra il sindaco Vivarelli Colonna e l'assessore Turbanti con le mascherine appena arrivate dalla Regione Toscana

Nel capoluogo verranno consegnate in tre punti attraverso il finistrino dell'auto

Il servizio

Al via da oggi, 26 novembre, per tre settimane, il giovedì e la domenica, la distribuzione delle mascherine a Grosseto e nelle frazioni. In città saranno consegnate con il sistema drive-through, cioè attraverso il finestrino dell’auto, in tre zone, individuate dall’amministrazione comunale attraverso la Protezione civile.


Dove andare

I punti di consegna sono: il parcheggio del centro commerciale Aurelia Antica, il parcheggio del centro commerciale Maremà e piazza Barsanti (piazza dei circhi). Qui i cittadini potranno recarsi con la propria auto per ritirare le mascherine in arrivo dalla Protezione civile regionale.

Chi le consegna

A consegnare le mascherine saranno le associazioni di volontariato coordinate dalla Protezione civile locale: Cri, Misericordia, Vab, Grifone, La Racchetta, Cisom, Associazione Polizia di Stato.

Quando andare

La consegna avverrà oggi, 26 novembre, dalle 14,30 alle 18,30 e domenica mattina dalle 9 alle 13. Poi giovedì 3 dicembre dalle 14,30 alle 18,30 e domenica 6 dicembre dalle 9 alle 13. Infine giovedì 10 dicembre dalle 14,30 alle 18,30 e domenica 13 dicembre dalle 9 alle 13.

Le frazioni e il territorio aperto saranno invece raggiunte dalle Pro Loco e dalle associazioni di Controllo del vicinato.
 

Chi non si può spostare

A disposizione dei cittadini che hanno difficoltà a raggiungere i luoghi di consegna a causa della quarantena, perché anziane, sole o con disabilità o problemi di mobilità, è attivo il numero di telefono Info-Covid 0564 488242 (dal lunedì alla domenica alle 8,30 alle 13,30) oppure 0564 488237 (il martedì e il giovedì dalle 14,30 alle 17) attraverso cui prenotare le proprie mascherine che – nei giorni successivi – saranno consegnate a domicilio dai volontari o dalla Protezione civile stessa. A tal proposito un aiuto concreto nell’indirizzare e informare i cittadini arriva dalla Consulta per la disabilità del Comune di Grosseto.

Sindaco e assessore

«Abbiamo organizzato questo sistema in modo da evitare assembramenti – dice il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna –: garantiamo a tutti di ottenere le mascherine in sicurezza andando a ritirarle per il nucleo familiare di appartenenza in tre zone della città, coprendo le varie aree e consentendo di raggiungerle in auto al ritorno dal lavoro, a da altre commissioni, o anche la domenica per chi non avesse la possibilità di ritirarle il giovedì. Evitiamo quindi affollamenti ingiustificati nella prima settimana».

«Allo stesso tempo – conferma Fausto Turbanti, assessore alla Protezione civile – sul resto del territorio, nelle frazioni e in campagna le mascherine saranno consegnate a domicilio dalle Pro Loco e da alcune associazioni di Controllo del Vicinato (Rispescia, Principina Terra e Squadre Basse Cernaia), che hanno rinnovato la collaborazione dimostrando grande senso civico. Colgo l’occasione per ringraziare il mondo del volontariato». —