Altre due vittime del Covid in provincia di Grosseto. E i nuovi casi tornano a salire

La moglie di una delle vittime: «Noi, insieme da 50 anni: perdere il marito è straziante a ogni età»

GROSSETO. La provincia di Grosseto paga altre due vite al Covid-19. Un uomo di 93 anni e una donna di 90 sono morti negli ultimi due giorni all’ospedale Misericordia di Grosseto. Il triste bollettino delle vittime dei virus arriva dunque a trentanove persone che dallo scorso 19 marzo a ieri hanno perso la vita per aver contratto il virus.

L’uomo si chiamava Renato Romboli, era nato a Grosseto nel 1927. Ex muratore, viveva nel quartiere di Barbanella con la moglie Maria, 84 anni. I due hanno una figlia. «Mi manca tantissimo, eravamo sposati da cinquant’anni», lo piange la signora Maria. «Aveva qualche problema di salute, ma niente di importante», dice. Acciacchi tipici dell’età, che comunque non avrebbero compromesso la sua salute in modo così precipitoso. Entrato in rianimazione al Misericordia, è spirato il 19 novembre. «E non ho neppure potuto salutarlo – dice ancora la moglie – perché sono in quarantena, nonostante stia benissimo, e ancora sto aspettando che mi facciano il tampone». Per dare almeno l’ultimo saluto al marito, la signora ha chiesto che il feretro passasse da sotto casa sua. «Gli ho potuto dire addio solo dalla terrazza – dice commossa –. È un dolore straziante perdere il proprio marito. A tutte le età, anche per gli anziani come noi». Il signor Renato riposa adesso nel cimitero della Misericordia.


L’altra persona strappata ai suoi cari dal virus è una donna di 90 anni di Grosseto. Affetta da diverse patologie, era ricoverata da qualche giorno nel reparto di Malattie infettive Covid. Ieri non ce l’ha fatta.

Il bollettino

La notizia di altre due persone morte a causa del virus arriva in un venerdì nero sul fronte dei nuovi contagi. Se nei giorni scorsi dai tamponi effettuati dall’Asl erano emersi molti meno positivi (62 il 19 novembre, 66 il 18, 86 il 17) rispetto alle punte massime registrate domenica (con 190 contagiati) e lunedì (con 131), ieri di nuovo i positivi hanno superato il centinaio.

Sono 115 le persone che in ventiquattro ore sono state scoperte aver contratto il Sars-Cov-2 sulla base di 1.155 tamponi effettuati (vedi articolo a destra).

Il comune con più nuovi casi è quello di Grosseto (62), seguito da Follonica (22). Nel resto della provincia, un caso ad Arcidosso, uno a Castel del Piano, sei a Castiglione della Pescaia, tre a Civitella Paganico, otto a Gavorrano, due a Massa Marittima, uno a Monterotondo Marittimo, due a Orbetello, tre a Roccastrada, uno a Scansano e tre a Scarlino.

La fascia di età che ha registrato più contagiati è quella tra 35 e 49 anni con ventinove persone; poi quella tra 50 e 64 con venticinque persone. Quindi quella tra 65 e 79 anni con diciotto contagiati. Venti casi sono nella fascia tra zero e 18 anni, quattordici tra 19 e 34 e quattro sono gli over 80. 
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi