Contenuto riservato agli abbonati

Muore con il Covid ex meccanico di 86 anni, un’altra giornata drammatica in Maremma

Genasio Giannini per anni aveva mandato avanti la sua officina sul viale Europa: era ricoverato all’ospedale Misericordia 

Ventisette croci lastricano la via di dolore percorsa in Maremma dal Covid. Ventisette nomi, l’ultimo quello di Genasio Giannini, 86 anni: è lui la vittima numero 27 della pandemia, morto ieri mattina all’ospedale Misericordia di Grosseto dov’era ricoverato da una ventina di giorni. Era entrato all’ospedale per altre patologie, poi era stata scoperta la positività. Genasio non ce l’ha fatta, è morto a distanza di una settimana dalla penultima vittima del coronavirus, Gino Rosati, ex imbianchino di Scarlino.

Giannini era conosciutissimo a Grosseto: mandava avanti l’officina meccanica sul viale Europa prima di andare in pensione. Sposato con Diana Ferrari, la coppia ha avuto due figli, Massimo e Andrea. Come tanti maremmani, Genasio aveva la passione per la caccia anche se presto aveva messo via anche il fucile per dedicarsi a un piccolo appezzamento di terreno che aveva acquistato e che curava con grande amore. Era benvoluto da tutti, era una persona che sapeva come fare a farsi apprezzare. La sua salma da ieri mattina è all’obitorio del Misericordia da dove partirà per il funerale domani mattina. Poi la salma sarà cremata.


Record di casi

Ieri anche per la Maremma si è segnato il passo: i casi riscontrati dall’Asl sono stati 78, un record dall’inizio della pandemia.

Ad Arcidosso è risultata positiva una bambina di 11 anni, a Capalbio i nuovi contagi sono stati due, mentre a Castel del Piano uno, così come a Castell’Azzara. A Castiglione della Pescaia i nuovi positivi sono tre, tra i quali un bambino di 9 anni, mentre a Civitella Paganico sono due.

A Follonica sono risultati positivi un bambino di 10 anni e due adulti, mentre a Gavorrano i nuovi positivi sono due.

Trenta invece i nuovi casi di positivi al Covid trovati a Grosseto: molti sono giovanissimi. Si tratta infatti due tre ragazzini di 12 anni, uno di 13, una quindicenne e un sedicenne, oltre a due bambini di sette anni. Gli altri contagiati hanno tutti un’età compresa tra i 43 anni e 85 anni.

A Magliano in Toscana, ci sono in isolamento una ragazzina di 12 anni un quarantatreenne, una cinquantunenne una novantatreenne e un novantatreenne.

A Manciano i nuovi positivi sono quattro, mentre a Massa Marittima, oltre a una bambina di 10 anni, ci sono anche una donna di 63 anni e una di 93. A Montieri è risultato positivo un ragazzo di 23 anni, mentre a Orbetello i nuovi casi sono sei.

A Pitigliano il Covid torna a fare paura anche nella Rsa, dove è risultata positiva un uomo di 63 anni, oltre a un ragazzo di 21 anni, una donna di 33 anni, una cinquattottenne, una donna e un uomo di 64 anni e un’anziana di 80 anni che è stata ricoverata in ospedale.

Un solo caso, una donna di 60 anni in isolamento domiciliare è stata registrata a Scansano, mentre a Scarlino, i nuovi positivi sono risultati essere una donna di 54 anni e un uomo di 68 anni.

Il dipartimento di Prevenzione in considerazione dei casi emersi in questi giorni in provincia di Arezzo, Grosseto e Siena ha intensificato l’attività di tracciamento dei contatti stretti.

Al momento nell’Asl Toscana sud est 9.196 persone sono già in isolamento domiciliare perché contatto di caso noto o perché provenienti da altri Paesi.

I positivi sono 5.902 a domicilio, 47 presso le strutture di Cure intermedie e 35 presso l’albergo sanitario.

Ci sono 48 ricoverati presso le Malattie infettive e 11 in Terapia intensiva dell’ospedale Misericordia di Grosseto.

L’identificazione dei casi ed il tracciamento dei contatti è stato possibile attraverso l’effettuazione di 4. 676 tamponi. A Grosseto, ieri, c’erano anche diciotto persone che sono risultate leggermente positive e che devono essere sottoposte di nuovo a tampone. —