Un Ripostiglio pieno di musica sorseggiando cocktail d’autore

Oggi a Scansano si inaugura un nuovo lounge bar in un’ex cantina del 17° secolo. Dieci band suoneranno sul palco per dare il via a un cartellone di eventi live da non perdere 

SCANSANO. Galeotto fu il lockdown, trascorso lasciandosi alle spalle Milano per l’assolata Scansano, con la sua campagna, il suo borgo antico e la sua aria pulita. La passione per la musica, la capacità di fare impresa e l’amore di una famiglia hanno fatto il resto.

Nasce così il Ripostiglio, lounge bar dal dna fortemente improntato alla musica dal vivo, che si inaugura oggi  nel cuore storico di Scansano, in via Botte 1, in una vecchia cantina dai soffitti a volta del 1600 realizzata curando ogni piccolo dettaglio.


Al timone del locale ci sono Francesco Mastrocinque e Raffaele Lindini e con loro il direttore artistico Alessandro Golini, ex violinista di Massimo Ranieri, Gianni Togni, Albertazzi e tanti altri cantanti italiani, e lo chef Salvatore Capuano, che in Maremma ha curato i palati del Tuscany Bay di Pino Daniele alla Giannella.

«Un ripostiglio è un luogo dove si custodiscono tutti quegli oggetti a noi più cari da cui difficilmente ci si vuole separare – dice Mastrocinque –. Un luogo che riapriamo per condividerli con gli altri. Allo stesso modo dal Ripostiglio usciranno otto serate al mese fra jazz, indy, pop e rock».

Dalle 21 del venerdì e sabato di ogni settimana, grandi band si esibiranno sul palco raccontandosi e condividendo insieme agli ospiti momenti di gioia e ricordi, accompagnati da cocktail raffinati e curati in ogni minimo dettaglio. Allo chef Capuano è affidata la creazione di piatti gourmet in simbiosi con i cocktail.

Il progetto del Ripostiglio è nato la scorsa primavera. Mastrocinque, imprenditore milanese con esperienza nella creazione di start-up, è scansanese d’adozione dal 2010, quando acquistò una tenuta nella campagna intorno al paese, trasformandola nell’azienda Le Cantine di Mastro Mimì, che produce olioextravergine e vino.

Mastrocinque, 50 anni, ha continuato a dividersi tra la Maremma e Milano. «Da un paio di anni si era trasferito anche Raffaele Lindini, 24 anni, il ragazzo di mia figlia – spiega Mastrocinque – che ha imparato a fare i cocktail e maturato una grossa esperienza nel settore. Poi a febbraio, a causa del Covid, ci siamo trasferiti a Scansano. L’idea del Ripostiglio è nata in quel momento. Ho guardato negli occhi Raffaele e gli ho detto: “Ti realizzo un sogno”. Che poi è anche il mio sogno».

Il taglio del nastro del Ripostiglio è affidato al sindaco di Scansano Francesco Marchi e sarà accompagnato da un grande evento di musica dal vivo che porterà a Scansano dieci artisti e band musicali, un vero Festival della musica, a cura del direttore artistico Alessandro Golini, che si propone come un assaggio di quella che sarà la programmazione mensile del locale.

A partire dalle 20 salgono sul palco del locale Musica da ripostiglio, Leo&Jole, Tito Blues band, Riforma, Alessio Buccella, Alessandro Golini & Paolo Batistini, Stefano Cocco Cantini, Raffaele Pallozzi, Isabella Delprincipe, Andrea Bonucci.

«Dopo essersi esibiti sul nostro palco – dice ancora Mastrocinque – la musica proseguirà in strada».

Per informazioni e prenotazioni telefonare al 388 7968726. —