L'allarme del presidente dell'ordine: «Medici di famiglia lasciati soli e senza protezioni»

Mentre i pazienti più gravi vengono ricoverati, la maggior parte dei positivi al coronavirus affronta la malattia a casa propria: in provincia sono 200 a fronte di 170 medici di base