Coronavirus, la Croce rossa denuncia: "Truffatori in azione nel Grossetano"

"Non esiste alcun tipo di screening porta a porta e invitiamo tutti a fare attenzione e segnalare eventuali casi sospetti alle autorità competenti"

GROSSETO. In provincia di Grosseto spuntano i primi truffatori che usano l'allerta coronavirus per penetrare nelle case degli anziani. Lo segnala la Croce Rossa locale. "Alcuni cittadini ci hanno segnalato una truffa telefonica con finti volontari della Croce Rossa Italiana che propongono test domiciliari sul Coronavirus - dice la nota della Cri -. Vi informiamo che non è stato disposto alcun tipo di screening porta a porta e invitiamo tutti a fare attenzione e segnalare eventuali casi sospetti alle autorità competenti".

Segnalazione di truffe anche nelle campagne del Grossetano: finti addetti con mascherine sanitarie si sono presentati nelle case degli anziani con la scusa di disinfettare i soldi contagiati dal virus.