Maltempo a Grosseto: "Lasciate le case a meno di 400 metri dal fiume". Evacuate 2000 persone - Video

Dopo le forti piogge della notte, il livello del fiume Ombrone si è alzato paurosamente e il Comune avverte i cittadini. E' allerta rosso. Ecco la mappa del rischio. Allagato il sottopasso di Rispescia. Scuole chiuse

GROSSETO. E' allarme rosso in città dopo le forti piogge che si sono abbattute sulla Maremma nella notte tra il 16 e il 17 novembre: il comune di Grosseto allerta i cittadini: "Chi risiede a meno di 400 metri dal fiume (zone Saracina, Alberino, via Rossini, Crespi, Cittadella studenti, San Martino) deve lasciare immediatamente la propria abitazione portandosi in zone più sicure.Tutti gli altri residenti della città non devono stazionare ai piani seminterrati e piani terra ma raggiungere i piani superiori degli edifici". Sono duemila le persone evacuate
a Grosseto a causa della piena del fiume Ombrone, che sta passando nel territorio. La protezione civile ha diramato l'allerta rosso fino a domani.

Campi allagati dall'Ombrone, le immagini riprese dal drone

Sono stati oltrepassati i 6.5 metri su idrometro Berrettino. Ed è stata aperta ufficialmente la quarta fase "servizio di piena". In estrema sintesi: si teme che l'Ombrone rompa gli argini.

Maltempo a Grosseto, l'Ombrone fa paura a ridosso della città

Dopo l'ondata di maltempo che si è abbattuta in Maremma nella notte tra il 16 e il 17 novembre, a Grosseto l'Ombrone fa paura, nella zona di Istia e soprattutto alla Steccaia, dove alcuni grossetani, presto di mattina, si sono recati per monitorare la sitiuazione.

Maltempo in Maremma, il fiume Orcia è una furia

LA SITUAZIONE DELL'OMBRONE

Aggiornamento 14,53: Il Comune di Grosseto comunica che per le richieste di emergenza e aiuto alla popolazione sono attivi i seguenti numeri: 0564 490738 e 0564 493544.

Domani, lunedì 18 novembre 2019, allerta innalzata a livello rosso: chiuse scuole di ogni ordine e grado, cimiteri e parchi pubblici.

Aggiornamento ore 14,09: I vigili del fuoco hanno recuperato un canoin località Le Conce a Istia d'Ombrone. Alla Trappola, invece, la squadra fluviale sempre dei vigili del fuoco ha recuperato una persona che aveva trovato rifugio aggrappandosi a un albero, sommerso dall'acqua in corrente.

Squadra fluviale dei vigili del fuoco al termine del recupero di una persona alla Trappola

Aggiornamento ore 13,05: Il Ccs (centro coordinamento di soccorso), che è in riunione permanente, ha sospeso la partita Grosseto-Follonica Gavorrano che si doveva tenere allo stadio Zecchini del capoluogo maremmano oggi, domenica 17 novembre, alle 14,30. La partita è rinviata a data da destinarsi. La decisione è stata presa per motivi di sicurezza in attesa della piena attesa per oggi pomeriggio.

Aggiornamento ore 12.40. Dalla Regione Toscana. "Si sta innalzando il livello dell'Ombrone grossetano.  E' quanto segnala la Protezione Civile della Regione Toscana. Si prevede che il colmo di piena venga raggiunto nel giro delle prossime 2-3 ore (intorno dunque alle 15.30 di domenica 17 novembre), con l'interessamento delle aree golenali del fiume. Permane quindi una situazione di criticità che viene attentamente monitorata dalla Sala operativa regionale.

Aggiornamento dalle ore 12: la situazione del fiume Ombrone è costantemente monitorata e i dati sono in continuo aggiornamento. Il controllo è fisso sia con i sorveglianti idraulici che con i volontari che fanno le ronde sull'argine. Il centro coordinamento soccorsi, con la sala unica della Protezione civile - Prefettura - Provincia, sta monitorando e tenendo sotto controllo tutto anche in collegamento con il Suap regionale.

"Il livello dell'Ombrone alla Steccaia  è abbastanza alto - dice il fotografo Franco Giomini - anche se c'è ancora margine" prima di temere la fuoriuscita. Allagato il sottopasso di Rispescia, dove alcune auto - sempre nella prima mattinata di domenica 17 novembre - sono rimaste bloccate.

Il sottopasso di Rispescia nella prima mattinata di domenica 17 novembre (Foto Franco Giomini)

A monte, a Buonconvento, intorno alle 12 la situazione è parsa evolvere verso la stabilizzazione del livello del fiume, ma data l'incertezza del meteo e delle piogge è anche in evoluzione, e comunque monitorata a livello provinciale e comunale. Come spiegano i tecnici, il livello delle acque che si manifesta a Buonconvento appare a Grosseto dopo 5/6 ore: sono questi i tempi tecnici che le acque impiegano per percorrere l'alveo del fiume da Buonconvento a Grosseto. Intorno alle 17 l'Ombrone a Grosseto è previsto il livello massimo dell'ondata di piena registrata alle 12 a Buonconvento. La situazione è sotto controllo ma resta incerta perché è previsto un peggioramento nel pomeriggio intorno alle 18; difficile quindi fare previsioni. I controlli sono continui in tutti i punti di rilevamento.

BLACK OUT

"A Pancole siamo senza luce da stanotte ore 3 ..... ancora niente", segnala una lettrice. Abbiamo chiesto informazioni a Enel, che infatti ci segnala una serie di situazioni sparse nei comuni di Scansano, Manciano e Roccastrada dovute agli allagamenti. L'azienda assicura interventi.

VIABILITA' E STRADE CHIUSE

Il consigliere provinciale Marco Biagioni ha comunicato in un post su Facebook la situazione delle strade provinciali.

Sp 140 Leopoldina chiusa, la Sp 42 Laghi chiusa, la Sp 3 Padula chiusa, la Sp 75 Pescia fiorentina chiusa, la Sp 113 Montecucco chiusa, Sp 114 Poggi del Sasso chiusa, sp 159 Scansanese chiusa, la Sp 30 Santa Marie chiusa, la Sp 79 Poggio la Mozza chiusa, la Sp 94 Sant'Andrea chiusa, la Sp 81 Osa sottopasso chiuso, Sp 101 Sgrilla chiusa, Sp 102 Maremmana chiusa, Sp 171 Voltina chiusa, Sp 152 Aurelia vecchia allagamenti, Sp Meleta chiusa

Il post del consigliere provinciale Marco Biagioni

 

SERVIZI ASL

L'Asl Toscana sud est, "considerata l'allerta rossa metereologica fino alle ore 12 di domani lunedì (come da Ordinanza del Sindaco di Grosseto n. 124) e il correlato divieto di evitare gli spostamenti e l'utilizzo di veicoli nel territorio del Comune di Grosseto, comunica che per domani LUNEDì saranno garantite tutte le attività ospedaliere (incluse le prestazioni specialistiche ambulatoriali, radiologiche, etc) e di Emergenza, mentre saranno sospese, in via precauzionale, le attività sanitarie distrettuali non essenziali (es: visite di idoneità, attività di prelievo, attività dei Centri Diurni... ) e le attività amministrative della sede di Villa Pizzetti e via Don Minzoni.

I cittadini che hanno prenotato prestazioni oggetto di sospensione saranno ricontattati al cessare dello stato di emergenza. Saranno assicurate le prestazioni di assistenza domiciliare. Le attività di prenotazione per le prestazioni specialistiche ambulatoriali continueranno ad essere garantite tramite il Cup telefonico".