Angelo, il custode dei re nel silenzio di Montecristo

Cataldo, marò gigliese, fu scelto personalmente da Vittorio Emanuele III. Per 10 anni “presidiò” l’isola e fu familiare dei Savoia. Oggi un museo lo ricorda