Costa Concordia, Ortelli attacca De Falco: "Resti lontano dal Giglio"

Il sindaco Sergio Ortelli

De Falco era intervenuto bacchettando il sinndaco sul vincolo di segretezza che sarebbe legato all'accordo per il risarcimento danni da parte di Costa Crociere

GROSSETO. "De Falco si occupi della sua campagna elettorale. Ai cittadini del Giglio ci penso io. Anzi rispetto a queste sue continue illazioni lo invito a stare lontano dall'isola, preda di passerelle mediatiche". Così ancora sui social Sergio Ortelli, sindaco di Isola del Giglio, risponde a Gregorio De Falco, candidato per il Movimento 5 Stelle e diventato famoso per la frase rivolta a Francesco Schettino durante il naufragio della Costa Concordia.

Una polemica, tra i due, iniziata domenica 4 e che non accenna a placarsi. De Falco era intervenuto bacchettando Ortelli sul vincolo di segretezza che sarebbe legato all'accordo per il risarcimento danni da parte di Costa Crociere al Comune del Giglio in seguito al naufragio della Concordia definendolo un patto "scellerato".

"Ho impiegato 6 anni per sostenere la risoluzione di uno dei casi più complicati della marineria italiana e conquistare la stima di tante persone - ha proseguito Ortelli - mentre una frase non sufficiente a calpestare un legittimo rappresentante delle istituzioni. Si rilegga le sue stesse parole, della mattina, e capirà che è non degno di rivolgersi a noi in quel modo. Noi al Giglio portiamo avanti una politica corretta e non stiamo parlando di diritti e di principi ma di rispetto di chi svolge ogni giorno il suo onesto compito".

De Falco quindi "lasci perdere le medaglie dei gigliesi. Alcuni di loro hanno rischiato la vita per salvare vite umane e non hanno certo bisogno di apprezzamenti ipocriti".