Vuoi aiutare i terremotati? C’è una t-shirt anche per te

Conad rilancia l’iniziativa delle magliette colorate a sostegno di chi ha perso tutto Lanciate con la maratona “La Maremma per Amatrice”, sono diventate un simbolo

GROSSETO. Non ha mai smesso di battere il cuore della Maremma per le vittime del terremoto del 24 agosto e il nuovo sciame di forti scosse – che sta sconvolgendo il Maceratese e la provincia di Perugia – dà ancora più fiato a chi corre per portare aiuti. A Grosseto le iniziative di solidarietà – dal pubblico, al privato al Terzo Settore – si moltiplicano. Conad, per esempio, ha aperto giovedì una campagna nazionale, che durerà fino al 12 novembre e che a Grosseto ha una marcia in più: una declinazione tutta locale. E vediamo quale.

Sono ormai un simbolo: il simbolo della Maremma solidale. Parliamo delle colorate magliette – disegnate dalla creativa grossetana Dominga Tammone – che hanno scandito le due tappe della grande maratona settembrina la “Maremma per Amatrice”: prima alla Cava di Roselle e poi al Cassero Senese. Se vuoi inviare un aiuto a chi oggi ha perso tutto sotto la forza devastante del terremoto, puoi ancora acquistare una di quelle magliette. Anzi: farlo adesso è ancora più importante di prima.

Nella serata di inizio settembre, al Cassero Senese, quella t-shirt la indossavano tutti: i migliori chef maremmani che hanno dato loro stessi per cucinare centinaia di piatti di spaghetti all’Amatriciana: Valeria Piccini, Paolo Santi, Mirko Martinelli, Moreno Cardone, Matteo Santoni, Matteo Donati, Emilio Signori e Domenico Pichini; i politici locali – a partire da Lorenzo Mascagni e Luca Agresti – che per quella buona causa si sono improvvisati cuochi; la voce della serata, Rita Martini.

Quella straordinaria maratona – ideata dal Tirreno e per la quale Conad era tra gli sponsor – ha spontaneamente “contaminato” centinaia di persone. E i risultati si sono visti: 11.500 euro raccolti che Il Tirreno ha versato nel conto corrente pro terremotati aperto dal Comune di Grosseto.

Adesso è il momento di andare avanti: e di recuperare quello straordinario spirito solidale che ha animato la Maremma per Amatrice, tant’è che Conad rilancia l’iniziativa. Le magliette sono ancora disponibili nei tre punti vendita cittadini a marchio Conad: in via Senegal, in via Clodia e allo shopping centre Aurelia Antica. Costano 10 euro.

Per dare il proprio sostegno ai cittadini marchigiani, umbri e laziali la cui vite sono state sconvolte dal terremoto, c’è anche un’altra chance: fino al 12 novembre, nei supermercati Conad, ogni due euro di prodotti “Bassi e fissi” acquistati, 50 centesimi verranno devoluti a favore della Protezione civile e destinati alla ricostruzione per le comunità più colpite dal recente sisma.

Giovanna Mezzana