I nudo-naturisti scelgono Albinia

Il village Golfo degli Etruschi di Albinia che osipiterà i nudo-naturisti

Dall’8 al 12 giugno il movimento del corpo libero si dà appuntamento al villaggio Golfo degli Etruschi

ALBINIA. I naturisti sbarcano ad Albinia. Dal’8 al 12 giugno si svolgerà nella cornice del villaggio Golfo degli Etruschi di Albinia il Festival Naturista 2016, un’occasione unica di incontro di tutto il mondo nudo-naturista italiano: associazioni, gruppi indipendenti e tutti coloro che seguono questo stile di vita.

«Il Festival Naturista – spiega l’organizzatore e direttore della rivista Vita Naturista magazine Carlo Alberto Castellani – è una grande festa che inaugura la stagione naturista 2016, da vivere all’insegna dello sport, della musica, del teatro e dell’arte, con animazioni, danze, discipline olistiche, benessere del corpo e dello spirito, suggestive serate intorno al fuoco, libri, “body art” e tanto altro».

Non è la prima volta che i naturisti arrivano in Toscana e per la precisione in Maremma. Nel 2014 il Festival si svolse a Capalbio.

Lo slogan del Festival è “Un altro corpo è possibile” e si propone di stimolare il pubblico al recupero di una dimensione del corpo «libera non soltanto dai vestiti, ma dai condizionamenti estetici e culturali imposti dalla società dei consumi – continua Castellani – che appunto individua il corpo come il bersaglio finale. Il movimento naturista nasce infatti alla fine dell’800 in Europa per opporsi profeticamente alla crescente mercificazione del corpo e dei suoi bisogni agli albori della società industriale. In Italia il naturismo e lo stile di vita che esso rappresenta è in crescita continua, come dimostra il fiorire di iniziative e di leggi naturiste regionali, mentre crescono le strutture turistiche naturiste».

I naturisti vogliono, attraverso queste iniziative, sgomberare la mente delle persone dai pregiudizi. «Siamo persone normali che non hanno nulla di morboso – dice l’organizzatore – Chi ci conosce lo comprende».

Castellani riconosce che l’Italia, rispetto ad altri paese europei, è molto indietro ma vede anche dei piccoli passi in avanti. «Il Festival Naturista è – osserva – un’occasione di incontro tra tutte le anime del naturismo, un momento di divulgazione e comunicazione con il pubblico, per diffondere una corretta informazione sul naturismo e sulle sue potenzialità turistiche».

Nell’ambito del Festival si svolgerà poi il summit delle associazioni naturiste italiane, con la variopinta partecipazione di tutte le associazioni e i gruppi nudo-naturisti nazionali. Non mancheranno tavole rotonde in tema di benessere e di salute, libri e cultura naturista e sul turismo naturista.

Tra le tante attività in calendario c’è il trekking naturista della Maremma, che si svolgerà su un panoramico sentiero sul mare; e poi ci sarà una crociera naturista alla scoperta delle isole dell’Arcipelago toscano.

Castellani ribadisce che il naturista che prende il sole nudo è un turista che può creare indotto frequentando ristoranti, prendendo in affitto appartamenti, facendo shopping nei negozi.

Ad ospitare il Festival sarà Il Golfo degli Etruschi di Bruno Nocera. «Siamo lieti di mettere a disposizione la nostra struttura, in maniera esclusiva, ai naturisti. Con Castellani abbiamo parlato molto e il nostro ristorante preparerà piatti studiati per le loro esigenze».

Per il villaggio di Nocera è una nuova esperienza: «Ci ha fatto piacere – sottolinea Castellani – che una struttura che in genere ospita un turismo tradizionale si sia messa a nostra disposizione. Noi possiamo diventare una risorsa anche per il turismo, nel rispetto delle regole e della libertà di tutti».