Cercano Carlos, il figlio creduto morto, eremita tra i boschi di Scarlino

Il bosco delle Bandite di Scarlino e, a destra, Carlos Sanchez Ortiz de Salazar ritratto nelle foto della tessera universitaria della facoltà di Medicina di Siviglia e nella tessera della biblioteca

Atterrati nella serata di sabato all’aeroporto di Fiumicino i genitori dell’uomo avvistato nelle macchie delle Bandite di Scarlino