Via le piattaforme dal fondale dell’isola del Giglio

Una delle piattaforme realizzate per raddrizzare la Costa Concordia (foto Russo)

Il parere dell’Avvocatura dello Stato spegne le speranze degli abitanti: la decisione finale spetta all’amministrazione