La pastorizia in crisi punta sul web

Gli allevatori non mollano. E pensano a invasioni digitali per sensibilizzare le istituzioni, i partiti e i cittadini comuni