Allarme rosso per maltempo. Il sindaco: non prendete l'auto 

Istia d'Ombrone, domenica 17 novembre (Foto Agenzia Bf)

Grosseto. Per lunedì 18 novembre Vivarelli Colonna chiude scuole, parchi, cimiteri; ordina l'evacuazione di chi vive a 400 metri dall'argine dell'Ombrone e vieta l'uso di spostamenti con i mezzi. Le ordinanze e la mappa del rischio

GROSSETO. Dopo le forti piogge che si sono riversate sulla Maremma tra sabato 16 e domenica 17 novembre e il considerevole innalzamento del livello dell'Ombrone, il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna ha emesso un'ordinanza (la n° 125 del 17 novembre 2019) con cui dispone per lunedì 18 novembre 2019 la chiusura delle scuole, dei parchi pubblici, dei cimiteri del territorio comunale di Grosseto per previste condizioni atmosferiche avverse: è l'allerta rossa per rischio idraulico a carico del reticolo principale.

Il bollettino di “Adozione stato di allerta regionale” emesso alle 12.54 del 17 novembre 2019
dalla Regione Toscana, Dipartimento Protezione Civile e Riduzioni del Rischio Alluvioni – Sala

Operativa Regionale – Cfr Regione Toscana indica infatti nella competente zona di allerta “O3”
l'allerta meteo di livello rosso per rischio idraulico a carico del reticolo principale, con
decorrenza dalle 13 della data odierna (domenica 17 novembre) fino alle 23.59 di lunedì 18 novembre 2019, sul territorio comunale di Grosseto.

Il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna ha anche emanato un'ordinanza - la n.124 del 17 novembre 2019  con cui dispone come la popolazione deve comportarsi nella gestione della quarta fase - cioè quella di preallarme alla luce del superamento del livello idrometrico del fiume Ombrone.

CHI VIVE VICINO ALL'OMBRONE

Alla popolazione residente e/o presente nella parte del centro abitato di Grosseto a
“RISCHIO IDRAULICO MOLTO ELEVATO”, ovvero l’area compresa entro la fascia
a distanza di ml 400 dell’argine in destra idraulica del Fiume Ombrone
(area evidenziata in
colore ROSSO nella tav. 1 dell’Allegato1 del presente Piano) comprendente le zone:
Saracina, parte fnale di Via de Barberi, Cittadella degli Studi, parte Sud-Ovest
della zona Alberino, zona Via Rossini, zona S. Martino
) viene dato l’ORDINE
DI EVACUAZIONE IMMEDIATA
dalle proprie abitazioni e locali,
spostandosi in altre zone della città non a “rischio idraulico molto
elevato”, secondo le indicazioni operative contenute nel presente Piano e già
comunicate alla popolazione residente o dimorante in tale zona;


b) Alla popolazione residente e/o presente nella parte Est del centro abitato di Grosseto
ad “RISCHIO IDRAULICO ELEVATO”, ovvero l’area oltre la fascia a distanza di ml
400 dell’argine in destra idraulica del Fiume Ombrone e delimitata ad Est dal rilevato
ferroviario
(area evidenziata in colore GIALLO nella tav. 1 dell’Allegato1 del presente
Piano) viene dato l’ORDINE DI ABBANDONARE IMMEDIATAMENTE i locali
ubicati al PIANO TERRA ed ai PIANI INTERRATI
, portandosi ai piani
superiori dei fabbricati o in altre zone della città non a “rischio
idraulico elevato”, seguendo le indicazioni operative comunicate dal Sindaco
relativamente al presente Piano;


c) Alla popolazione residente e/o presente nella parte Ovest del centro abitato di Grosseto ad
“RISCHIO IDRAULICO MODERATO”, ovvero l’area delimitata ad Ovest dal rilevato
ferroviario (area evidenziata in colore CELESTE nella tav. 1 dell’Allegato1 del presente
Piano) viene dato l’ORDINE DI ABBANDONARE IMMEDIATAMENTE le
proprie pertinenze e locali posti ai PIANI INTERRATI, spostandosi ai
piani superiori dei fabbricati
.

PER TUTTI


d) Alla popolazione residente e/o presente nel centro abitato di Grosseto, fino alla
cessazione della “fase di ALLARME”, viene intimato di EVITARE GLI
SPOSTAMENTI SUL TERRITORIO E L’UTILIZZO DI VEICOLI di qualsiasi
tipo.

e) Il differimento ad altra data di ogni manifestazione sportiva prevista sul territorio
comunale;

 

CENTRI COMMERCIALI

Disposta la chiusura del centro commerciale Maremà al Commendone e del centro commerciale Le Palme; chiusa anche l'Aurelia Antica al Casalone per decisione della proprietà                                                                             

Per richieste di emergenza e aiuto alla popolazione sono attivi i seguenti numeri: 0564490738 e 0564493544.