Come si calcola la pensione di reversibilità

L’allarme dei tagli alle pensioni di reversibilità e invalidità è durato lo spazio di pochi giorni. In realtà, la norma introdotta nel 1996 dal governo Dini non è cambiata. Ma qualcosa di nuovo c’è: come ogni anno, gli importi varieranno – saranno ritoccati al rialzo, seppure di poco – per effetto della cosiddetta perequazione, cioè quel sistema di rivalutazione delle pensioni (tutte) che consente di ancorarle al costo della vita. Ecco il metodo per calcolare la reversibilità: all'assegno spettante ai superstiti, che varia in base alla composizione familiare, va sottratta una ulteriore quota in base al reddito.  In questo senso i redditi che si prendono in considerazione sono: la propria pensione “diretta”, redditi da lavoro dipendente o da collaborazioni, pensioni dirette all’estero, redditi da lavoro all’estero, redditi da immobili esclusa la prima casa - La guida