Vinci, Kobe Bryant visita il museo di Leonardo

Zainetto in spalla, bermuda verdi e maglietta bianca con strisce nere. Kobe Bryant, stella dell'Nba nonchè uno dei più grandi giocatori di basket di tutti i tempi, appare insieme alla moglie e alle figlie tra lo stupore dei visitatori del museo Leonardiano, a Vinci (Firenze). Kobe, che ha trascorso gli anni dell'infanzia a Pistoia in compagnia del padre Joe (che militava nella squadra cittadina), non ha perso assolutamente dimestichezza con la lingua italiana. Per la propria privacy, il grande campione ha affittato tutto il museo dalle 19 alle 20, in orario teoricamente di chiusura. Fuori dal museo ha firmato qualche autografi: "Sono qui perché Leonardo è Leonardo e le sue opere meritano di essere viste. È un grandissimo, un genio" (Foto Carlo Sestini). L'articolo